rotate-mobile
Cronaca Mansuè

Violenze sulla moglie, due anni a un 39enne di Mansuè

Avrebbe maltrattato e costretto la moglie a subire rapporti sessuali contro la sua volontà. Per questo un 39enne di Mansuè è stato condannato a due anni di reclusione e al pagamento del risarcimento danni

Avrebbe picchiato e maltrattato la moglie, arrivando persino ad abusarne, per un anno. Per questo un 39enne di Mansuè è stato condannato a due anni di reclusione e al pagamento di 15mila euro di risarcimento danni alla ex compagna.

Una sentenza che non appaga completamente il pm Barbara Sabattini, che aveva chiesto una caondanna a sei anni e sei mesi, ma nemmeno l'imputato, che ha sempre sostenuto che la moglie si fosse inventata tutto per ripicca.

Di fatto i giudici del tribunale di Treviso hanno parzialmente accolto le istanze della difesa, ridimensionando le accuse, legandole al vincolo della continuazione, e concedendo all'imputato, incensurato, le attenuanti generiche.

Secondo l'accusa, invece, le violenze sarebbero iniziate nel 2010. Alcuni dissapori e liti avevano rovinato in rapporto, tanto che marito e moglie, genitori di quattro figli, vivevano da separati in casa.

Le liti, però, sarebbero diventate sempre più frequenti, fino a trasformarsi in botte e soprusi, che la donna avrebbe subito in silenzio. Gli episodi più gravi nell'aprile e nel maggio 2011.

A maggio la moglie era finita all'ospedale per un calcio allo stomaco che le costò una settimana di prognosi, ma il mese precedente il marito l'avrebbe addirittura costretta, in seguito a una lite, a subire un rapporto sessuale contro la sua volontà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenze sulla moglie, due anni a un 39enne di Mansuè

TrevisoToday è in caricamento