menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vittorio Veneto: centro massaggi a luci rosse, denunciata la maitresse

Blitz dei carabinieri al "Fiori d'Oriente" di via Petrella. Indagata per favoreggiamento della prostituzione una cinese di 65 anni. I clienti erano decine, molti "insospettabili"

VITTORIO VENETO Sequestrato e chiuso dai carabinieri di Vittorio Veneto, del nucleo Nas e del nucleo ispettorato del lavoro il centro massaggi "Fiori d'Oriente" di via Petrella. Il blitz dei militari è scattato nell'ambito di un’indagine per favoreggiamento della prostituzione che vede indagata Z.H., 65enne cinese, titolare dell'attività. Al momento della perquisizione disposta dalla Procura di Treviso, oltre alla donna (multata di 4mila euro per violazioni in materia di sicurezza sul lavoro e altrettanti per l'assenza della cassetta del pronto soccorso), erano presenti nel centro altre tre ragazze che risultavano essere massaggiatrici regolari. I carabinieri del nucleo Nas hanno accertato l’assenza dell’autorizzazione sanitaria indispensabile per praticare massaggi curativi o estetici.

Secondo le indagini dei carabinieri nel centro non si praticherebbero dei semplici massaggi ma questi sfocerebbero in veri e propri rapporti sessuali. A confermarlo sarebbero stati alcuni clienti: i frequentatori del "Fiori d'Oriente" erano decine, molti dei quali assolutamente "insospettabili".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento