Dopo il furto al market scappano e aizzano i loro cani contro i vigilanti

L'episodio risale all'agosto scorso ed è avvenuto al "Lidl" di Vittorio Veneto. Ad essere denunciati per rapina un vittoriese di 26 anni ed un vicentino di 23 anni, di Rosà

I furti messi a segno alla Lidl di Vittorio Veneto

Due giostrai, un 26enne, Z.M. di Vittorio Veneto, e M.A., 23enne di Rosà, entrambi disoccupati con precedenti di polizia, sono stati denunciati per rapina in concorso dai carabinieri della stazione di Vittorio Veneto. L'episodio che li ha visti protagonisti risale al 10 agosto scorso quando, intorno alle ore 10, entrarono all’interno del supermercato Lidl di Vittorio Veneto. I due giovani, dopo essere entrati, hanno trafugato e nascosto alcuni generi alimentari all’interno di uno zaino.

Giunti alla cassa, M.A. ha pagato alcuni generi alimentari, mentre Z.M. si è defilato, proseguendo verso l’uscita. Allertati dai sensori antitaccheggio, il personale della vigilanza ha inseguito Z.M., che ha subito negato di aver rubato e si è diretto verso il parcheggio. Nel frattempo M.A. raggiunge il parcheggio esterno e insieme a Z.M. si sono dileguati a bordo di una bici rubata nel parcheggio, risultata poi essere di proprietà di una cliente che si trovava all’interno del supermercato a fare la spesa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La bici, è stato accertato in seguito, era stata rubata prima che i due soggetti entrassero all’interno del supermercato, e ad essa avevano legato due cani di media taglia, di proprietà di Z.M., che, successivamente, durante la fase di inseguimento, sono stati aizzati contro il personale di vigilanza per garantirsi la fuga. Durante la fuga i due soggetti hanno abbandonato lungo la strada lo zaino utilizzato da Z.M. per occultare la spesa non pagata. All’interno sono stati rinvenuti anche alcuni oggetti atti allo scasso. Dopo le analisi delle immagini del sistema di videosorveglianza interno, ed i riscontri con le testimonianze dei soggetti presenti all’interno del supermercato, i carabinieri della Stazione di Vittorio Veneto hanno identificato i due responsabili della rapina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento