rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Vittorio Veneto

Morto divorato dai suoi cani, la morte due settimane fa

L'esito dell'autopsia sul corpo di Giovanni Prati, il disoccupato 56enne di Vittorio Veneto trovato senza vita nella sua casa di via Dei Fanti. Il decesso, secondo quanto emerso dal post mortem, sarebbe avvenuto due settimane prima. Ora si attende l'esito dei tossicologici per verificare le cause

Di Giovanni Prati, il disoccupato 56enne di Vittorio Veneto trovato morto all'interno della sua casa di via Dei Fanti, non è rimasto praticamente nulla. Al medico legale che oggi, 8 settembre, ha eseguito l'esame autoptico sul cadavere dell'uomo, sono rimasti le ossa e  brandelli di tessuto sui quali si tenterà di effettuare i test tossicologici, per scovare l'eventuale presenza di sostanze che l'uomo, che in passato aveva avuto problemi legati all'uso di stupefacenti, può avere assunto e che potrebbero essere la causa del decesso.

Prati, da quanto emerge dal post mortem, sarebbe invece morto un paio di settimane prima del macabro ritrovamento, avvenuto giovedì 2 settembre dopo che la sorella, preoccuata dal fatto di non riuscire a mettersi in contatto, aveva allertato i carabinieri. In tutto quel temo i suoi cani, tre meticci e due boxer, sono rimasti con lui nell'abitazione senza avere accesso a cibo, finendo con il divorare il corpo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto divorato dai suoi cani, la morte due settimane fa

TrevisoToday è in caricamento