rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca Vittorio Veneto

Quattro molotov scagliate contro il municipio di Vittorio Veneto, un attentato

Inquietante episodio nella notte, poco dopo l'1.20 in corso del Popolo. Sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri che ora indagano sulla vicenda. Telecamere al setaccio

VITTORIO VENETO Quattro bombe molotov sono state lanciate contro la facciata esterna del municipio di Vittorio Veneto in corso del Popolo. L'episodio è avvenuto all'1.20 di questa notte. Tre ordigni sono esplosi e hanno annerito le pareti esterne, una quarta è rimasta intatta. A dare l'allarme un gruppo di ragazzi che hanno sentito la deflagrazione. Sul posto, oltre ai Carabinieri di Vittorio Veneto, sono giunti anche i vigili del fuoco. Danni fortunatamente limitati.

IL SINDACO TONON L'attentato incendiario contro il Municipio della Città di stanotte ferisce e inquieta. Che esso sia stato realizzato a conclusione della giornata dedicata al centocinquantesimo compleanno di Vittorio Veneto, quasi a sfregiare la grande partecipazione popolare alla festa diffusa in tutte le piazze a testimonianza di una radicata identità comunitaria, è arduo pensare sia casuale. Ho incontrato il Comandante provinciale dei Carabinieri e ho sentito gli uffici della Questura: sono perciò certo che le indagini vengono condotte con alacrità dalle forze dell'ordine, e attendiamo le loro conclusioni. Ma sento il dovere di cogliere il messaggio che da tanti cittadini in queste ore mi proviene, e rivolgere a tutti i vittoriesi un invito all'unità e alla corale fermezza contro ogni inquinamento sovversivo e contro ogni provocazione alla turbolenza.

Ieri, i rappresentanti di tutte le forze politiche che hanno governato negli anni la Città si sono ritrovati nella storica sede consiliare per accogliere e salutare insieme, in un momento di commossa partecipazione, il gonfalone e le insegne ribadite nella loro veste dalla Presidenza della Repubblica. Ebbene, questo spirito sia la piattaforma su cui reagire a quanti vogliono lacerare la più autentica tradizione vittoriese, che non a caso ieri celebrava la libera fusione di due Comuni come fondamento della propria costituzione civica: partecipazione democratica, vivacità del confronto politico, passione ideale, rispetto istituzionale, superiore amore per la Città, la sua storia e il suo futuro.

Era dal 2006 che non si verificavano attentati nel nostro territorio (altre molotov, contro una sezione elettorale alla scuola Parravicini), pur non immune da contaminazioni eversive: è necessaria una mobilitazione intelligente e concorde di tutte le energie democratiche della Città perché nessun violento, da qualunque turpe intenzione sia animato, possa trovare spazio a Vittorio Veneto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro molotov scagliate contro il municipio di Vittorio Veneto, un attentato

TrevisoToday è in caricamento