rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca Vittorio Veneto / Piazza del Popolo

Manifestazione no mask a Vittorio Veneto, divieto bis della Questura

Il Questore, Vito Montaruli, ha firmato un provvedimento che è stato adottato per ragioni di ordine e sicurezza pubblica e di sanità pubblica. A presentare la richiesta era stata l'associazione "Ancora Italia" a cui era stata negata la piazza di Pordenone per una manifestazione analoga che avrebbe dovuto svolgersi domenica prossima

L'ennesima richiesta di manifestazione, presentata nei giorni scorsi dall'associazione "Ancora Italia" e che avrebbe dovuto, secondo la volontà degli organizzatori, svolgersi domenica prossima, 9 maggio, in piazza del Popolo a Vittorio Veneto, è stata nuovamente vietata (come quella analoga di domenica scorsa 2 maggio) dalla Questura di Treviso. Questa volta a presentare la documentazione era stato Roberto Varaschin, dirigente del circolo “Ancora Italia” di Treviso. A lui nelle scorse ora è stato notificato il provvedimento di divieto di riunione in luogo pubblico per la manifestazione del 9 maggio.

In particolare, il provvedimento è stato adottato per ragioni di ordine e sicurezza pubblica, nonché di sanità pubblica, ai sensi dell’art. 18 del Tulps (il testo unico di pubblica sicurezza) e della normativa vigente in materia di contrasto alla diffusione del rischio di contagio da Covid-19. Gli stessi organizzatori avrebbero spiegato chiaramente infatti di non voler indossare le mascherine in occasione del sit-in. La manifestazione avrebbe dovuto sostituire analogo evento previsto in Pordenone nella stessa data che è stato vietato per lo stesso principio. È stato predisposto un servizio di ordine e sicurezza pubblica (come quello di domenica scorsa) nonché di vigilanza, per garantire l’osservanza del divieto, notificato all’organizzatore in data odierna.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazione no mask a Vittorio Veneto, divieto bis della Questura

TrevisoToday è in caricamento