menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Patrizia Armellin e Angelica Cormaci, foto da Facebook

Patrizia Armellin e Angelica Cormaci, foto da Facebook

Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

Il delitto nella notte in un'abitazione di via Val de Romani, a Vittorio Veneto. La vittima è un disoccupato, Paolo Vaj, di 57 anni. In carcere la convivente, Patrizia Armellin, 51enne e Angelica Cormaci, 23enne sua amica. Di fronte al magistrato hanno respinto le accuse: «Ci siamo solo difese»

Omicidio nella notte a Serravalle di Vittorio Veneto, all'interno di un'abitazione al civico 7 di via Val de Romani. Un uomo di 57 anni, Paolo Vaj, disoccupato originario di Milano, con piccoli precedenti, è stato ucciso all'interno dell'abitazione in cui viveva con la compagna e un'altra giovane. Ad aggredirlo sarebbero state proprio le due donne. L'uomo, in base alle prime risultanze dell'esame svolto dal medico necroscopo, è stato preso prima a bastonate, tramortito, e quindi soffocato con un cuscino dopo una furibonda lite, nata a tarda notte per motivi economici. L'allarme al centralino del Suem 118 è stato dato alle 2.24: all'arrivo degli infermieri il malcapitato era però già morto ed è stato dunque inutile ogni tentativo di rianimazione. Il cadavere era adagiato sul letto su cui abitualmente dormiva con la compagna. Non chiaro se la salma sia stata sistemata li dopo la lite o se sia stato sorpreso e ucciso nel sonno.

La lite sfociata in tragedia ha coinvolto, oltre alla vittima, Patrizia Armellin, la compagna 52enne dell'uomo e una 23enne, Angelica Cormaci. Entrambe, dopo un lungo interrogatorio (terminato nel pomeriggio) con il pubblico ministero della Procura di Treviso, Davide Romanelli, sono state dichiarate in stato di arresto per omicidio volontario in concorso. Nei prossimi giorni si terrà l'udienza di convalida.

44566111_1051882331658860_4865802190901477376_n-2

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Vittorio Veneto e del nucleo di polizia scientifica che hanno svolto gli accertamenti del caso all'interno dell'abitazione. A lanciare l'allarme al 118 sono state proprio la 52enne e la 24enne che hanno raccontato di essersi semplicemente difese: l'uomo, secondo il racconto delle due, le avrebbe aggredite, ferendole, e loro lo avrebbero bastonato e soffocato con un cuscino, fino ad ucciderlo. Lo scontro tra i tre sarebbe scoppiata per motivi economici, ma tutta la ricostruzione delle due donne è ora al vaglio dei carabinieri del nucleo investigativo di Treviso che stanno indagando sull'accaduto. Le due amiche sono state medicate in ospedale per le escoriazioni riportate nella furibonda lotta con il 57enne.

WhatsApp Image 2019-07-19 at 10.43.57-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento