rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Vittorio Veneto

“Una stanza tutta per sé”: in caserma a Vittorio Veneto uno spazio dedicato alle donne

Un angolo per chi vuole finalmente denunciare abusi, violenze e situazioni pericolose da cui ha deciso di difendersi e necessariamente proteggersi. Giovedì il taglio del nastro con il Prefetto Laganà

Giovedì prossimo, 27 giugno alle ore 11, presso la caserma “Luigi Maronese”, sede del Comando Compagnia dei Carabinieri di Vittorio Veneto, alla presenza del Prefetto di Treviso, Maria Rosaria Laganà, del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Treviso, Col. Gaetano Vitucci, del Sindaco di Vittorio Veneto, Antonio Miatto, delle Autorità Civili e Militari della Provincia di Treviso e della Città di Vittorio Veneto, della Vice Presidente del Soroptimist International d’Italia, Dr.ssa Elisabetta Lenzini, e della Presidente del Soroptimist International Club Conegliano-Vittorio Veneto, Dr.ssa Federica Della Libera, sarà inaugurata “Una stanza tutta per sé”.

Si tratta di una stanza, che sembra un angolo di casa, uno spazio studiato per infondere coraggio alla donna, spesso accompagnata dai figli, che cerca rifugio presso le Forze dell’Ordine per denunciare abusi, violenze e situazioni pericolose da cui ha finalmente deciso di difendersi e necessariamente proteggersi. Una realizzazione, questa, che fa parte di un progetto Nazionale del Club Soroptimist International d'Italia, che ha realizzato moltissime altre stanze su tutto il territorio nazionale, con la preziosa collaborazione delle Forze dell’Ordine locali, che ne hanno sempre riconosciuto l’elevato valore sociale. Ora, grazie alla collaborazione del Soroptimist Club Conegliano-Vittorio Veneto con il Comando Provinciale Carabinieri di Treviso, ogni donna di Vittorio Veneto avrà a disposizione, come dice il saggio di Virginia Wolf, “Una stanza tutta per sé”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Una stanza tutta per sé”: in caserma a Vittorio Veneto uno spazio dedicato alle donne

TrevisoToday è in caricamento