Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Via Casalta, 12

Fulmine colpisce una palazzina e provoca un incendio, muore carbonizzato

Tragedia a San Giacomo di Veglia in via Casalta. A perdere la vita un uomo di 68 anni, Santino Della Colletta. La sorella Celine e la cugina Tiziana Perin sono riuscite a mettersi in salvo in tempo. I vicini avevano posizionato un divano per permettere al pensionato di saltare dalla mansarda, diventata una trappola mortale

Il luogo dell'incendio e la vittima, Santino Della Colletta

Un morto carbonizzato e due donne che vivevano con lui che sono rimaste solo leggermente intossicate. Questo il bilancio della tragedia che si è consumata nel pomeriggio di ieri, 19 maggio, a Vittorio Veneto in via Casalta, un piccolo borgo nella zona di San Giacomo di Veglia. Un fulmine, secondo quanto ricostruito, ha colpito una casa colonica di tre piani provocando un incendio che si è rapidamente propagato a causa della struttura composta principalmente di legno. Sul posto sono intervenute quattro squadre dei vigili del fuoco di Vittorio Veneto, elicottero e ambulanze del Suem 118 oltre ai carabinieri. A perdere la vita è stato il padrone di casa, un pensionato di 68 anni, Santino Della Colletta, bloccato al secondo piano dell'edificio. Allo scoppiare dell'incendio sorella e cugina si erano subito messe in salvo mentre l'uomo era salito in mansarda per capire cosa fosse accaduto. La vittima era un ex gelatiere che aveva lavorato in Germania: attualmente svolgeva qualche lavoretto di giardinaggio, per sbarcare il lunario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La trappola mortale

I vicini di casa hanno hanno posizionato un divano, nel cortile, invitandolo a gettarsi dalla finestra. Non ha però trovato il coraggio di compiere quel volo, di circa sette metri, ed è morto intossicato dal fumo e carbonizzato dalle fiamme. Alle 15.30 circa la zona è stata scossa da un boato spaventoso che ha fatto sobbalzare tutti i residenti nell'arco di centinaia di metri: si trattava di un fulmine che ha colpito, distruggendolo, il tetto dell'abitazione, provocando un incendio che si è rapidamente propagato alla struttura in legno. La sorella di Santino, Celine, di 56 anni, e la cugina, Tiziana Perin, di 57 anni, sono scese immediatamente nel cortile. L'uomo ha invece deciso di sfidare il pericolo e di andare a controllare in prima persona cosa stesse succedendo: un'imprudenza questa che si èrivelata fatale.

ae752aa-photo5848092264566470142-2

L'abitazione devastata dal rogo

Il casolare in cui vivevano è ora ridotto ad un rudere e risulta inagibile. Per trovare un alloggio a Celine e Tiziana, si è mobilitato fin da subito anche il sindaco di Vittorio Veneto, Antonio Miatto, intervenuto già nel corso del pomeriggio a verificare personalmente quanto accaduto. La sorella di Santino ha rifiutato il temporaneo ricovero in ospedale, preferendo chiedere ospitalità ad alcuni conoscenti. Diversamente la cugina del 68enne ha trascorso la nottata ospite del nosocomio vittoriese: di lei si dovrà occupare ora il Comune di Sarmede, di cui risulta essere residente. Santino Della Colletta lascia, oltre a Celine, un'altra sorella e due fratelli che vivono attualmente all'estero, negli Stati Uniti e in Germania.

ae752aa-photo5848092264566470147-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fulmine colpisce una palazzina e provoca un incendio, muore carbonizzato

TrevisoToday è in caricamento