Giulia Bottacin in coma negli Usa, Zaia annuncia un volo di Stato

Dall'11 marzo la 26enne trevigiana potrà fare rientro in Italia. Dal 29 gennaio 2014 Giulia è ricoverata in un ospedale di Orlando, dove è rimasta vittima di un grave incidente

Giulia Bottacin

Rientrerà presto a casa Giulia Bottacin, la 26enne di Paese ricoverata in coma dal 29 gennaio scorso a Orlando, negli Stati Uniti, in seguito a un grave incidente stradale. Ad annunciarlo è stato venerdì mattina il governatore della Regione Veneto, Luca Zaia.

La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha accolto la richiesta formulata ufficialmente dal Presidente della Regione il 28 febbraio scorso, autorizzando così il volo di Stato per motivi umanitari che riporterà la giovane nel suo paese.

L'INCIDENTE - Il 29 gennaio Giulia, che lavora per la Disney, era stata tamponata violentemente da un altro veicolo, a un semaforo. L'impatto era stato tale da causarle diverse fratture e una gravissima emorragia cerebrale. I suoi colleghi si erano subito adoperati per raccogliere fondi e aiutare la famiglia a far fronte alla cure per Giulia e il caso aveva attirato anche l'attenzione di Zaia, che si è prodigato per riportarla a casa senza gravare sui genitori.

PRESTO A CASA - “L’aeromobile – ha spiegato Zaia – sarà disponibile a partire dall’11 marzo. Andrà allestito con le strumentazioni mediche necessarie per garantire la sicurezza di Giulia e nel frattempo si procederà a ottenere i necessari visti per l’equipe sanitaria che andrà a prenderla. Siamo tutti felici per lei e la sua famiglia – ha aggiunto il governatore - e a partire da martedì prossimo ogni giorno sarà buono per poterla riabbracciare e affidarla alle cure dei nostri bravissimi specialisti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’aereo sarà allestito a cura della Regione Veneto e in forze al servizio sanitario veneto saranno i medici che partiranno alla volta di Orlando. Una volta rientrata in Italia, Giulia sarà affidata alle cure degli specialisti dell’ospedale Cà Foncello di Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Tragedia di Farra, Vittoria ha donato gli organi: fissata la data dei funerali

Torna su
TrevisoToday è in caricamento