Conosci te stesso e allena i tuoi punti di forza: solo così si migliora

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

PADERNO DEL GRAPPA - Le persone che allenano i propri punti di forza, mettendoli in atto costantemente nel proprio lavoro, riescono ad ottenere livelli di performance più alti ed una maggiore soddisfazione. Non sempre, però, siamo davvero consapevoli di quali siano davvero i nostri punti di forza. CIMBA propone un workshop venerdì 20 giugno, dalle ore 15 alle ore 18, presso il campus di Paderno del Grappa (TV), dal titolo "Come identificare i tuoi punti di forza ed esprimerli al meglio nel lavoro". L'incontro, dal taglio pratico e interattivo, intende portare i partecipanti a conoscere davvero se stessi, per poter dare sempre il meglio nell'attività professionale.

«Sappiamo veramente quali sono i nostri punti di forza? - chiede Katiuscia Baggio (Leadership Trainer e Coach certificato ICF) che condurrà questo workshop. Spesso non ne siamo affatto consapevoli, e anzi confondiamo i punti di forza con quello che sappiamo fare meglio, trascurando un altro aspetto, fondamentale: i nostri punti di forza sono anche le cose che ci fanno stare meglio, mentre le facciamo, quelle che ci danno energia e soddisfazione. Una volta che li abbiamo individuati, è importante riuscire ad esercitarli, proprio come un'abilità, a metterli in pratica nel lavoro e nella vita privata, per dare risultati eccellenti e migliorare la qualità non solo del nostro lavoro, ma anche della nostra vita.»

Il pomeriggio si articola tra veloci spiegazioni teoriche ed esercizi, chiamando i partecipanti ad intervenire attivamente. Al termine, ciascuno avrà scattato una fotografia dei propri punti di forza, individuando dei suggerimenti pratici per il loro utilizzo immediato in ambito lavorativo. L'invito è rivolto a chiunque desideri migliorare le proprie performance lavorative, trovando le attività che meglio permettono di esprimersi la lavoro, ma anche a chi coordina un gruppo di persone, per capire come armonizzare al meglio le attitudini e le sinergie tra colleghi, come creare un clima di lavoro aperto, fatto di accettazione e tolleranza dei collaboratori e colleghi.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento