XXXV Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti”: la premiazione a San Polo di Piave

Sul podio ci sono due autori veneti, Antonio Bortoluzzi con “Paesi alti” per la sezione “Montagna: cultura e civiltà” e Isabella Panfido con “Lagunario” per “Finestra sulle Venezie

SAN POLO DI PIAVE La XXXV edizione del Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti”, prestigioso concorso “per libri di montagna, alpinismo, esplorazione - viaggi, ecologia e paesaggio, artigianato di tradizione e Finestra sulle Venezie sulla civiltà veneta” dedicato alla figura e all’opera di Giuseppe Mazzotti, volge al termine: sabato 18 novembre sarà il gran giorno delle premiazioni delle opere vincitrici, “Paesi alti” dello scrittore bellunese Antonio Bortoluzzi (Edizioni Biblioteca dell’Immagine, 2015) per la sezione “Montagna: cultura e civiltà”, “L’ignoto davanti a noi. Sognare terre lontane” (Società editrice Il Mulino, 2017) dello storico del Medioevo e del Mediterraneo Alessandro Vanoli per la sezione “Esplorazione - viaggi” e “Lagunario” (Editrice Santi Quaranta, 2016) della giornalista e autrice veneziana Isabella Panfido per la sezione “Finestra sulle Venezie, per opere riguardanti aspetti della civiltà, della cultura territoriale ed ambientale del mondo veneto”. E nel corso della cerimonia, che si svolgerà al Parco Gambrinus di San Polo di Piave - Treviso a partire dalle 16.30, ad una delle tre la Consulta dei Lettori, giuria popolare che voterà in diretta il proprio libro preferito, assegnerà il Super Premio San Polo – La Voce dei Lettori, offerto dal Comune di San Polo di Piave.

Non solo, la cerimonia di quest’anno sarà anche l’occasione per riconoscere con l’assegnazione del Premio Honoris Causa l’impegno della scrittrice e ambientalista Kuki Gallmann, trevigiana d’origine figlia del medico e intellettuale Cino Boccazzi, che si batte per proteggere l’ambiente naturale, rispettare e conservare le tradizioni locali, alla ricerca di un equilibrio armonioso con le tecniche agrarie innovative in Kenya, dove vive ormai da quasi cinquant’anni. Durante la finale saranno premiati anche gli studenti vincitori del X Premio Letterario “Giuseppe Mazzotti” Juniores, riservato ai ragazzi degli istituti superiori del Triveneto, e di lingua italiana della Slovenia e della Croazia che, da quest’anno, hanno potuto concorrere oltre che con un testo scritto anche con un video.

La partecipazione alla cerimonia pomeridiana è libera e gratuita. Anche quest’anno la serata conclusiva di sabato 18 novembre sarà accompagnata da alcune iniziative. Si inizierà alle 9.30 con l’incontro con i ragazzi delle scuole medie degli istituti comprensivi statali di San Polo di Piave, Mareno – Vazzola, Codogné, Ponte di Piave e Oderzo durante la mattinata di sabato 18 novembre a San Polo di Piave, nella Sala Teatrale del Oratorio “Don Bosco”, al quale seguirà la cerimonia delle premiazioni dei vincitori della V edizione del “Premio Letterario Giuseppe Mazzotti per Ragazzi”, riservato agli alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado degli istituti presenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, la cerimonia pomeridiana al Parco Gambrinus sarà preceduta dall’emissione del XII annullo postale su undici cartoline che richiamano le opere vincitrici della XXXV edizione 2017 e della precedente XIX edizione 2001, un’iniziativa promossa in collaborazione con il Gruppo Filatelici di Montagna (G.F.M.) del Club Alpino Italiano (C.A.I.) Sezione “Luigi Rizzardi” Auronzo di Cadore.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gioca al Lotto e vince 165mila euro centrando una quaterna

  • E' morto Tommaso, il bimbo di Dosson schiacciato da un cancello

  • Ex Caserma Serena: 133 migranti positivi al test del tampone

  • Disperate le condizioni del bimbo schiacciato da un cancello scorrevole

  • Cancello scorrevole si stacca e travolge bimbo di quattro anni, grave in ospedale

  • Coronavirus, Zaia: «In Veneto misure prorogate fino al 15 ottobre»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento