rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca

Autonomia, Zaia: "O Bonaccini non sa leggere l'Italiano oppure ha la coda di paglia"

Così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, replica al suo omologo dell’Emilia Romagna, che  si è dichiarato “basito da Zaia”

TREVISO “Se c’è uno che è sbigottito, quello sono io. Perché mi pare che la lingua non sia una opinione e credo che anche il presidente Bonaccini  la conosca”. Così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, replica al suo omologo dell’Emilia Romagna, che  si è dichiarato “basito da Zaia”, avendo attribuito al presidente veneto la convinzione che, in merito all’autonomia, Emilia Romagna e Lombardia “stiano andando a recitare una farsa con il governo”.

“Nel lancio di agenzia citata da Bonaccini – puntualizza il presidente veneto - non c’è alcun riferimento alla trattativa sull’autonomia di Lombardia ed Emilia Romagna, ma semplicemente che il Veneto si siederà al tavolo soltanto per affrontare un negoziato vero e non una farsa. E che quel che dico sia la verità, lo possono testimoniare decine di rappresentanti di categoria che questa mattina mi hanno ascoltato. Quindi, delle due l’una: o il presidente Bonaccini non sa leggere l’italiano, oppure ha la coda di paglia”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autonomia, Zaia: "O Bonaccini non sa leggere l'Italiano oppure ha la coda di paglia"

TrevisoToday è in caricamento