rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Zero Branco

Raccolgono le firme per i referendum, aggressione verbale di uno sconosciuto

L'episodio sabato mattina, 24 luglio, al banchetto della Lega a Zero Branco. Il responsabile provinciale Bof: «La persona protagonista di questa vicenda era visibilmente sotto effetto di alcol»

Brutto episodio verificatosi al gazebo organizzato dalla Sezione della Lega di Zero Branco, svolto questa mattina, sabato 24 luglio, durante il mercato settimanale. Mentre i militanti e sostenitori erano impegnati nel raccogliere le firme per il referendum sulla giustizia una persona, che è rimasta ignota, avrebbe iniziato ad offendere in maniera pesante e plateale i presenti al gazebo; non soddisfatto avrebbe anche iniziato a sputare addosso ai manifesti esposti.

«Questo fatto - ha detto Gianangelo Bof, responsabile provinciale della Lega - ha di certo un senso di provocazione anche se le motivazioni che hanno portato a questi restano sconosciute. Di certo la persona protagonista di questa vicenda era visibilmente sotto effetto di alcol, ma ciò non giustifica minimamente quanto accaduto». 

«Il coraggio di esprimere le proprie idee è spirito vivo di libertà - reclama l'esponente della Lega -  difendiamo compatti il diritto di manifestare in modo civile e ordinato nel rispetto delle istituzioni e del decoro pubblico. Comunque sia, niente dovrà fermare l’iniziativa di chi vuole portare le proprie idee politiche tra la gente, noi della Lega siamo da tempo presenti sulle piazze e nelle strade per condividere con i cittadini, istanze e proposte che stimolino la reazione di chi ci amministra verso un processo di cambiamento che porti ad un progresso legislativo più coerente con le esigenze del popolo».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolgono le firme per i referendum, aggressione verbale di uno sconosciuto

TrevisoToday è in caricamento