rotate-mobile
Cronaca Zero Branco

Psicologa accoltellata da un ragazzo autistico, nessuna denuncia: «E' stato un incidente»

L'episodio, avvenuto lo scorso 17 aprile, non sarebbe da ricondurre ad una aggressione. La 32enne rimasta ferita, che sarà ascoltata dagli inquirenti nei prossimi giorni, è già stata dimessa e non intende presentare alcuna denuncia. Nei confronti del ragazzo la Procura di Treviso ha aperto un fascicolo per lesioni personali aggravate dall'uso dell'arma

Nessuna "sgridata": l'accoltellamento avvenuto il 17 aprile da parte di un 28enne, affetto da problemi dello spettro autistico, nei confronti di una psicologa della comunità "Terra Libera Tutti" di Zero Branco sarebbe stato un banale incidente. La professionista 32enne, E.M., residente a Preganziol, che è stata raggiunta, di taglio, dalla lama  - lunga all'incirca una decina di centimetri - di un coltello da cucina allo sterno, era stata ricoverata al Ca' Foncello di Treviso. La professionista, che malgrado l'età relativamente giovane è considerata una esperta del lavoro con persone autistiche, è stata dimessa già giovedì. 

Il ragazzo, indagato per lesioni personali aggravate dall'uso di un'arma e affidato ai genitori che lo stanno facendo seguire da una equipe messa a disposizione dalla comunità per aiutarlo a superare il trauma, ha voluto sapere come sta il suo "dottore". I due si sono anche visti nel corso di una commovente videochiamata che la psicologa ha voluto fare venerdì scorso per sincerarsi delle condizioni del 28enne, evidentemente scioccato  da quello che era accaduto. La donna, che nei prossimi giorni sarà ascoltata dagli inquirenti, non ha presentato denuncia. Anzi: sarebbe state le sue stesse parole a smentire l'ipotesi di una aggressione.

Secondo quanto riferito dai responsabili della "Terra Libera Tutti" il giovane si trovava in cucina impegnato in una attività il cui obiettivo è quello di promuoverne l'autonomia. La psicologa, che era vicinissima al paziente, sarebbe stata ferita per errore dall'uomo, che si è girato di scatto. Secondo quanto riferito da una delle coordinatrici della comunità, i due si conoscevano molto bene dal momento che E.M. era impegnata da oltre 5 anni a seguire il ragazzo.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Psicologa accoltellata da un ragazzo autistico, nessuna denuncia: «E' stato un incidente»

TrevisoToday è in caricamento