rotate-mobile
Cronaca Centro / Viale Cesare Battisti

Palizzata anti-barboni, blitz di Ztl Wake Up all'ex sede della Provincia

"Abbattiamo i muri dell'ignoranza", con questo motto il collettivo Ztl Wake Up ha fatto scattare un blitz alla ex sede della Provincia in via Battisti, "murata" da una palizzata per impedire l'accesso dei barboni

Non sono rimasti a guardare i giovani del collettivo Ztl Wake Up e domenica 17 febbraio hanno fatto scattare il blitz nella ex sede della Provincia per abbattere "i muri dell'ignoranza".

Una cinquantina di ragazzi, armati di volantini, bombolette e chitarre hanno dipinto la palizzata di legno fatta erigere dal vicesindaco Giancarlo Gentilini per impedire l'accesso ai senzatetto agli "sbandati", come li ha definiti lo "sceriffo".

Accompagnati dal suono della chitarra i giovani hanno tappezzato le barriere di volantini, cartelli, striscioni e murales di protesta contro la scelta dell'amministrazione comunale, che invece di far "risorgere" gli stabili abbandonati nel cuore della città per dare spazio a giovani ed associazioni, erige barricate e muri.

Sul posto sono intervenuti la polizia e gli agenti della polizia locale che hanno identificato i presenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palizzata anti-barboni, blitz di Ztl Wake Up all'ex sede della Provincia

TrevisoToday è in caricamento