menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stupro di via Dandolo, Zuluaga non molla e presenta ricorso

Il colombiano condannato per violenza sessuale ai danni di una studentessa di 21 anni ricorre in Cassazione. La sua versione: non ha usato alcun coltello

Julio Cesar Zuluaga Aguirre non demorde e cerca di ottenere una riduzione della pena.

Condannato in primo grado e in appello a sette anni e quattro mesi per aver violentato una studentessa di 21 anni in via Dandolo, la mattina del 24 ottobre del 2011, il 29enne colombiano sostiene di non aver usato alcun coltello durante la violenza e chiede che le circostanze riconosciute sia dal gup di Treviso che dalla Corte d'Appello di Venezia siano cancellate.

Se le toghe romane ritenessero fondata la versione di Zuluaga, il processo tornerebbe in Laguna per un nuovo giudizio.

Quella mattina la giovane vittima era stata aggredita dal colombiano mentre, intorno alle 7, si stata recando alla vicina stazione ferroviaria di Treviso. Dopo la violenza Zuluaga aveva fatto perdere le proprie tracce, fuggendo in Francia. Qui era stato rintracciato e, dopo una lunga trattativa, estradato in Italia per il processo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento