Cioccolato di Marca incorona i suoi vincitori: trionfano gli studenti del Lepido Rocco

Oltre 10 quintali di cioccolatini e praline e 5 quintali di prodotti di pasticceria distribuiti, più di 25mila i visitatori che hanno fatto tappa in Piazza dei Signori: edizione da record

TREVISO Nel primo pomeriggio di domenica Leonardo Di Carlo, campione del mondo di pasticceria, ha decretato i vincitori del concorso correlato alla tre giorni al quale hanno aderito 9 squadre, composte ciascuna da tre giovani studenti dell’istituto DIEFFE di enogastronomia di Valdobbiadene, di Engim Veneto - istituto tecnico alberghiero Brandolini di Oderzo e del centro di formazione professionale di Lancenigo. La giuria, composta da esperti accademici e pasticceri, dopo aver proceduto agli assaggi delle torte al cioccolato da forno, dei dessert al piatto millefoglie chantilly con grappa e della  pralina al liquore, prove del concorso, ha assegnato il primo premio assoluto, consistente nel libro " Tradizione in evoluzione - arte e scienza in pasticceria" di Di Carlo unitamente ad una coppa in vetro con inciso il logo della rassegna, alla squadra composta da Natalia Rigo, Anna Tomasella, Nadir Bortolotto del CFP Lepido Rocco di Lancenigo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il premio "millefoglie" è andato ad una squadra della scuola di Valdobbiadene che si è guadagnata degli stampi professionali da forno e per cioccolatini. Il riconoscimento  "pralina d'oro" è stato conferito ai giovani del CFP Lepido Rocco di Lancenigo  che si sono portati a casa 10 chili di cioccolato Valrhona. Infine il premio Di Carlo, divisa da lavoro con autografo, è toccato ai giovani frequentanti l'istituto opitergino. Grandi consensi ha riscosso l'opera riproducente il Palazzo dei Trecento, luogo simbolo della città, realizzata dal maestro Stefano Comelli. una scultura per la quale sono stati utilizzati oltre 50chili   di straordinaria materia prima , che sarà donata ai bambini ospiti dell'oasi di  pediatria  dell'ospedale Ca  Foncello di Treviso. La kermesse ha avuto come protagonisti le aziende Cioccolato d’Autore di Conegliano, Cioccolateria Max, Pasticceria Ardizzoni, Pasticceria La Villa Dei Cedri di Valdobbiadene, La Bottega del Dolce di Cornuda, Pasticceria Mauro di Vedelago.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Covid, dodici lavoratori positivi in una ditta dell'hinterland trevigiano

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Covid in azienda, 24 positivi: «Ci lavoravano dieci migranti della Serena»

  • Malore improvviso, 40enne ricoverato in elisoccorso: è gravissimo

  • Lutto per lo scoutismo trevigiano: malore improvviso stronca Mario Favaretto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento