menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le telecamere di Gambero Rosso alla scoperta dei sapori di Marca

Il programma televisivo "I panini li fa Max" dedicherà ben tre puntate ai sapori della provincia di Treviso. Un viaggio enogastronomico in onda lunedì 8, 15 e 22 ottobre

VITTORIO VENETO Panini Gourmet sulle Colline del Prosecco. Sono quelli che ha realizzato Max Mariola, in tre puntate speciali del suo programma “I Panini li fa Max” in onda lunedì 8, 15 e 22 ottobre alle 13 e alle 19,30 su Gambero Rosso Channel.

Il celebre chef di Gambero Rosso Channel e Rai Premium, ha, infatti, trascorso alcuni giorni di lavoro e di riprese, ma anche di ricerca e di incontri nel segno del “buono”, tra alcune aziende di Treviso e Padova, spingendosi anche fino ai pescatori della laguna di Marano. Giornate in cui, puntando alla ricerca delle eccellenze, ha ideato sei ricette molto creative di panini, la cui realizzazione sarà illustrata nelle puntate sopra ricordate. Appuntamenti per i telespettatori che non si limiteranno alle ricette, bensì alla conoscenza di alcune realtà locali che lo chef ha ritenuto particolarmente significative e che racconterà nel corso dei tre appuntamenti, nati dai già consolidati rapporti tra Max Mariola e Moduline srl di Vittorio Veneto che sta anche fornendo i suoi prodotti al nuovo corso dello chef stellato Igles Corelli all’Academy del Gambero Rosso.

È proprio dall'azienda di Vittorio Veneto - produttrice di attrezzature che comprendono tutti gli aspetti della cucina professionale, esportate in più di trenta paesi – che Mariola è voluto partire per esplorare non solo i prodotti più celebri del Veneto ma anche i produttori di prodotti e servizi più innovativi della regione. Come Colonìa Resort di Manzana (Vittorio Veneto), il nuovo relais di charme a Manzana dove Mariola ha anche realizzato le sue ricette - con Casatella Trevigiana Dop, erbe spontanee, Formaggio Ubriaco e molto altro – con forni Moduline alternando la cottura in cucina alla preparazione in una postazione esterna, tra vigneti e panorami trevigiani.  Quella che Mariola ha “scoperto”, è quindi una Marca trevigiana ricca di tante novità, oltre che di tradizioni, in cui la cucina non è solo straordinari prodotti agroalimentari ma anche peculiari attenzioni alle nuove istanze della ristorazione professionale e dell’ospitalità di un turismo curioso ed esigente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento