Dalla Rete Conegliano / Via F. Cavallotti

Tenta di iniettarsi il disinfettante: soccorso dalla polizia

Lo sconcertante episodio lunedì pomeriggio a Conegliano, in via Cavallotti. Protagonista dell'episodio un 33enne di origini albanesi che è stato trasportato in ospedale e ricoverato nel reparto di psichiatria

Sconcertante episodio nel pomeriggio di lunedì a Conegliano, in via Cavallotti. Un senzatetto 33enne, di origini albanesi, pregiudicato e probabilmente sotto effetto di sostanze stupefacenti, ha tentato di iniettarsi, in più parti del corpo del disinfettante, con una siringa. Lo straniero aveva acquistato il materiale poco prima, in presso la farmacia "Losego", poco distante. La scena non è sfuggita ad alcuni passanti che hanno subito lanciato l'allarme al Suem 118 e alla forze dell'ordine. Sul posto, oltre ad un'ambulanza, sono giunti gli agenti del Commissariato di Conegliano che hanno fornito ausilio agli infermieri. Il 33enne è stato accompagnato in ospedale e ricoverato nel reparto di psichiatria, del nosocomio coneglianese. Alcune settimane fa l'idea di iniettare disinfettante, per fermare l'espandersi della pandemia da Covid-19, era stata diffusa dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di iniettarsi il disinfettante: soccorso dalla polizia

TrevisoToday è in caricamento