menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La bufala che circola su WhatsApp: "Ritiro della patente per chi usa lo smartphone alla guida"

Il gruppo Facebook "CDS Il Codice Della Strada, questo sconosciuto" chiarisce l'equivoco

TREVISO Continua a circolare su WhatsApp la seguente bufala: "Facciamo attenzione. A partire da Martedì prossimo entrerà in vigore il nuovo codice della strada. Oggi è stato approvato l’articolo più pesante, ed è giusto così: chiunque verrà sorpreso alla guida del veicolo, anche se è fermo ai semafori o agli stop, con il cellulare o altri apparecchi la sanzione è la seguente: ritiro immmediato della patente e una multa da 180 €uro fino a 680 €uro. Quindi stiamo tutti molto attenti, organizziamoci con i viva voce e se indossiamo gli auricolari ricordiamoci che un orecchio deve restare libero. Fai girare a manetta!".

Facciamo chiarezza, l'articolo in questione questo è dice: Art. 173. 2- 3 bis Uso di lenti o di determinati apparecchi durante la guida

1. Il titolare di patente di guida al quale, in sede di rilascio o rinnovo della patente stessa, sia stato prescritto di integrare le proprie deficienze organiche e minorazioni anatomiche o funzionali per mezzo di lenti o di determinati apparecchi, ha l'obbligo di usarli durante la guida.
2. E' vietato al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici ovvero di usare cuffie sonore, fatta eccezione per i conducenti dei veicoli delle Forze armate e dei Corpi di cui all'art. 138, comma 11, e di polizia. E' consentito l'uso di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare purché il conducente abbia adeguata capacità uditiva ad entrambe le orecchie che non richiedono per il loro funzionamento l'uso delle mani.
3-bis. Chiunque viola le disposizioni di cui al comma 2 è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 161 a euro 647. Si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi, qualora lo stesso soggetto compia un'ulteriore violazione nel corso di un biennio.

Quindi non vedremo un cambio del Codice della Strada? "No per ora no -si legge sul gruppo Facebook "CDS Il Codice Della Strada, questo sconosciuto" chiarisce l'equivoco- nel senso che c’è l’idea di cambiarlo adottando pene più dure per chi viene beccato ad usare smartphone alla guida, ma si tratta di un progetto normativo non ancora attuato ma proposto dal ministro Toninelli. Se ne parlerà almeno a settembre, quindi per il momento non cambierà nulla. Ricordiamo comunque che viaggiare utilizzando lo smartphone è una delle pratiche più pericolose e nel ricordarvi che il Codice attuale non consente nemmeno l' uso degli auricolari ad entrambe le orecchie ma solo ad una. I nostri dispositivi sono dotati di comandi vocali sempre più avanzati e le auto si stanno dotato di sistemi di connettività sempre più versatili. Utilizzare il telefono in maniera “classica” alla guida dovrebbe essere solo un ricordo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
blog

Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento