rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Dalla Rete Conegliano

Damiano (PDP): «Vaccino obbligatorio? Medici di base si oppongano. Veneto sia baluardo»

Lorenzo Damiano, leader del movimento cattolico dei Pescatori di Pace, in risposta all’annuncio dell’aumento delle dosi vaccinali in Veneto cita le parole del prof. Palù: «Il virus ha una bassa letalità, dello 0,25 e dello 0,50% a cosa serve parlare di passaporti vaccinali?»

Lorenzo Damiano, leader del movimento cattolico dei Pescatori di Pace, in risposta all’annuncio dell’aumento delle dosi vaccinali sopraggiunte in Veneto cita le parole del prof. Palù: «Non si capisce tutta questa fretta e tutta questa importanza che si sta dando a questi vaccini. Una tale violenza pro-vaccinale che risulta inspiegabile se andiamo a ribadire le parole del prof. Palù, presidente AIFA, ‘Il virus ha una bassa letalità, dello 0,25 e dello 0,50%. E’ un virus come noi troveremmo quelli dell’influenza, che in un anno muore’. Non si capisce tale violenza mediatica…se non fosse più che altro una questione politica, da great reset».

Altro che negazionismo

Damiano insiste e chiede che il Veneto diventi “baluardo”: «Faccio un appello per il nuovo anno, rivolto principalmente ai medici di base del nostro amato Veneto, ma non solo ovviamente: cari medici, leggete il bugiardino ed uscite allo scoperto. Se scoprite, come credo, che c’è anche solo una riga che non vi convince, fate rete. Denunciate. Siate baluardo. Faremo un processo nuovo, come Norimberga. Diciamo no alle sperimentazioni sull’uomo: forse qualcuno si è dimenticato cosa accadeva nei campi di concentramento nazisti? E poi c’è chi parla di negazionismo».

Medici obiettori, uscite allo scoperto!

Damiano dunque difende l’obiezione di coscienza: «La violenza del sistema che pretende di esonerare chi non li vuole è quantomeno sospetta. Non noto la stessa solerzia quando i medici praticano l’aborto, eppure sono miliardi le anime innocenti morte negli anni. La base della filosofia e della stessa medicina è la ricerca. Della verità, delle cure. Non si può impedire il contraddittorio, non si può impedire l’obiezione di coscienza. Inoltre, non dimentichiamo eventuali responsabilità penali per chi li effettuasse e fosse poi dimostrata una patologia derivante da vaccino. Vorrei poi aggiungere: il fatto che questi vaccini, oltre a non essere affatto ampiamente testati se non su cavie, oltre ad andare ad agire sul DNA, contengono anche cellule di feti abortiti è un qualcosa che porta necessariamente ad un rifiuto da parte di coloro i quali si professano cattolici. Cosa facciamo? Li facciamo “martiri” questi medici solo perché lo show deve continuare? Si fa tanto parlare di passaporti vaccinali mentre Soumya Swaminathan, capo ricercatore dell’OMS, dice che sono inutili perchè non ci sono riscontri che un vaccinato non trasmetta il virus».

Partite Iva non cedete al ricatto

Infine Damiano lancia un accorato appello alle partite Iva: «Partite Iva mi rivolgo a voi: non accettate il compromesso del vaccino o del reddito di sopravvivenza per lavorare. Non deve funzionare così: il lavoro è un diritto, così come vivere liberamente è un diritto. Non dobbiamo farci comprare, anche perché già ci è stato detto chiaramente che le restrizioni e i lockdown continueranno. Dunque: non abbassiamoci a questi ricatti, a questa dittatura che tanto nulla cambierà o addiritttura peggiorerà, vedi microchip, per chi accetterà anche questa imposizione. Il lavoro nobilita l’uomo e siamo tutti uguali: non caschiamo nel tranello. Che il nuovo anno porti in dote a tutti noi, medici, scienziati, politici, cittadini, lavoratori: discernimento, fede, coraggio di alzare la testa e verità. L'Europa deve essere libera, con la pace di Gesù: non vogliamo nè comunismo, nè dittatura sul modello cinese. Chi spinge per vivere in un modello cinese può trasferirsi tranquillamente lì».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Damiano (PDP): «Vaccino obbligatorio? Medici di base si oppongano. Veneto sia baluardo»

TrevisoToday è in caricamento