rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Economia Gaiarine / Via per Sacile

Segnato i destino della Jesse di Gairine: il Tribunale ne ha dichiarato il fallimento

A casa rimangono così una cinquantina di dipendenti, tanto che i sindacati si sono subito mossi per richiedere la cassa integrazione straordinaria

Un fallimento dichiarato. Questo il destino, a seguito di una sentenza del Tribunale di Treviso, a cui è andata incontro ieri l’azienda Jesse Italia Srl di Francenigo di Gaiarine. Una decisione, quella del Palazzo di Giustizia, che lascia dunque a casa gli ultimi 50 dipendenti dell'impresa dedicata all'arredamento per la casa e al design e che da tempo era entrata a far parte del Gruppo MIG Spa (Mezzalira Investment Group). Adesso l'obiettivo dei sindacati è quello di trovare un ricollocamento ai dipendenti danneggiati dal destino ormai segnato dell'azienda, o in lternativa di usare gli ammortizzatori sociali del caso. Al momento, però, gli operai sono stati sospesi dal lavoro, mentre il curatore fallimentare Sante Casonato sta valutando se riaprire per completare perlomeno le commesse già in itinere. Nonostante i lavoratori lamentassero da tempo ritardi sulle buste paga ed il mancato pagamento delle quote dei fondi pensione, la situazione aziendale non sembrava comunque così grave da portare in breve termine al fallimento della stessa, notizia che ha dunque colto di sorpresa i dipendenti. Per questo i sindacati hanno anche immediatamente chiesto la cassa integrazione straordinaria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Segnato i destino della Jesse di Gairine: il Tribunale ne ha dichiarato il fallimento

TrevisoToday è in caricamento