Economia

Pro-Gest chiude il 2015 con 450 milioni di euro di fatturato

Bruno Zago

ISTRANA Il Gruppo Pro-Gest - la holding della famiglia Zago, numero uno in Italia nella produzione di carta, cartone, imballaggi e packaging, oltre che una delle maggiori realtà in Europa nel comparto del riciclo – anticipa le previsioni sulla chiusura del 2015, che si presentano estremamente positive. I dati di bilancio annunciano un fatturato consolidato per il 2015 pari a 450 milioni di euro (+27% a/a rispetto ai 354 mln del 2014) con 81 milioni di EBITDA, in crescita in valori assoluti rispetto al 2014 di oltre il 20% (l’EBITDA del 2014 si era attestata a 67,5 mln di euro).

“Con il 2015 il Gruppo Pro-Gest avrà anche un bilancio certificato. – dichiara l’Amministratore Delegato, Bruno Zago – Una decisione che segna un ulteriore passo in avanti nel percorso di piena trasparenza che ci contraddistingue. Come Gruppo ci stiamo ampliando e strutturando anche a livello manageriale, riteniamo quindi questa scelta funzionale al miglioramento della comunicazione e dei rapporti tra le partecipate del Gruppo e anche nei confronti dei nostri clienti, fornitori e stakeholder”.  

I buoni risultati raggiunti sono frutto anche della messa a regime di alcuni grandi investimenti fatti nel corso di quest’ultimo biennio, tra cui l’acquisizione degli stabilimenti di Modugno e di Carnate e l’affitto delle Aziende in Toscana, attive nella produzione di fogli di cartone. “L’impianto di Modugno - chiarisce Zago - ha già raggiunto il punto di break-even (pareggio economico) e stimiamo possa crescere a doppia cifra nel 2016, mentre Carnate sta concludendo una significativa ristrutturazione e il prossimo sarà l’anno della svolta, grazie anche ad una collocazione immobiliare diversa e più efficiente. Entrambi gli stabilimenti hanno già contribuito in maniera significativa al fatturato di Trevikart che passa da 66 milioni nel 2014 a 86 milioni (+30%) di euro nel 2015, in parte ricavati dalle acquisizioni e in parte frutto della crescita degli stabilimenti storici”.

“Le buone performance ottenute – prosegue Zago - si devono alla bravura e all’impegno di tutto il management e dei dipendenti, che lavorando in maniera affiatata e con dedizione hanno raggiunto e superato i target che ci eravamo dati nel Piano Industriale”. “Credo – conclude l’AD di Pro-Gest – che il 2016 vedrà al centro degli investimenti del Gruppo il riammodernamento della neo acquisita Cartiera di Mantova e sarà certo un anno di tanto lavoro e sacrifici. Sono fiducioso che il nostro progetto ci porterà nel 2017 ad avere un EBITDA a cifra tonda”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pro-Gest chiude il 2015 con 450 milioni di euro di fatturato

TrevisoToday è in caricamento