rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Economia Carbonera

Clipper lancia una linea di accendini dedicati al pupazzo Uan

Dopo i programmi di culto è la volta del cagnolino rosa simbolo di Bim bum Bam, omaggiato dal brand di Vascon che continua a riportare alla ribalta le icone dei mitici Anni Ottanta e Novanta

Prosegue l’operazione di amarcord inaugurata da Clipper Italia prima di Natale. Il brand con sede a Vascon di Carbonera, dopo aver omaggiato la tv generalista e i programmi cult degli Anni Ottanta e Novanta, aumenta la posta in gioco e lancia una linea di prodotti interamente dedicata a Uan, il celebre pupazzo rosa idolo indiscusso di un’intera generazione di bambini e adolescenti, cresciuti a pane e Bim Bum Bam. Con la sua voce inconfondibile e le sue gag esilaranti in compagnia di un giovanissimo Paolo Bonolis, il simpatico cagnolino dalle orecchie fucsia ha segnato un’epoca diventando una vera e propria icona del piccolo schermo, che oggi rivive sugli accendini del noto marchio.

La limited edition si compone, come la precedente, di otto grafiche; la novità, però, è che stavolta a realizzarle ci hanno pensato gli studenti del master IED – Istituto Europeo di Design, divisi in sei gruppi e chiamati a dare la loro personale interpretazione dell’amatissimo personaggio, declinandolo in più versioni, a loro volta dal sapore squisitamente vintage: ora Uan è un improbabile Ghostbuster – altro cult di quegli anni – ora un Blues Brother, con tanto di cravatta, bombetta e occhiali da sole; ora gioca a fare il karateka, ora “ritorna al futuro”.

CLIPPER X UAN

Sullo sfondo, la margherita che per tanto tempo fu lo storico logo della trasmissione, tra le più amate e longeve di sempre, scalzata solo, all’alba del nuovo millennio, dall’avvento di internet e dallo strapotere dei social.

Il commento di Massimo Mazzariol – Brand Manager di Clipper Italia, che ha seguito in prima persona l’iter dell’iniziativa, dai primi contatti con Mediaset alla genesi del prodotto finito: «Lavorare a questo progetto ha rappresentato per noi una doppia soddisfazione: da una parte, grazie a Mediaset che ha licenziato i marchi, abbiamo avuto la possibilità di approcciarci e riportare alla ribalta  queste importanti icone degli anni ottanta; dall’altra abbiamo avuto modo di confrontarci con un’eccellenza del calibro  dello IED, toccando con mano l’abilità dei suoi talenti che saranno i creativi di domani. Sicuramente non ci fermeremo qui, perché la nostalgia è un’emozione amara, ma allo stesso tempo decisamente catalizzante».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clipper lancia una linea di accendini dedicati al pupazzo Uan

TrevisoToday è in caricamento