menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ossigeno a imprese, finanziamenti per i settori made in Italy

Grazie a un accordo tra Unindustria e Banca Popolare di Verona le imprese associate del calzaturiero, legno-arredamento e settore vinicolo avranno diritto a nuovo credito da 30mila a due milioni di euro

TREVISO Ossigeno alle imprese trevigiane di tre settori strategici del Made in Italy. Grazie a un accordo tra Unindustria e Banca Popolare di Verona, le aziende associate di calzaturiero, legno-arredamento e settore vinicolo, circa 360, potranno ottenere nuovo credito.

 “Una nuova opportunità – spiega la Presidente di Unindustria Treviso, Maria Cristina Piovesana –. In generale, è importante che la disponibilità di credito, ora resa ancora più ampia dal Quantitative easing della Bce, arrivi all’economia reale e alle imprese. Unindustria Treviso, e la sua area finanza, sono da sempre in prima linea nel proporre modelli innovativi di finanza aziendale, risorsa fondamentale per ripartire e cogliere le occasioni di sviluppo presenti in uno scenario economico particolarmente favorevole”. 

Lo spread è particolarmente agevolato e modulato secondo sei fasce di rating, per ciascuna delle quattro forme di finanziamento. L’importo di ciascun finanziamento potrà andare da 30mila a 2 milioni di euro, con spese molto ridotte per l’istruttoria e l’incasso rata. Per poter accedere a queste opportunità l’impresa associata a Unindustria Treviso potrà presentarsi presso una filiale del Banca Popolare di Verona. 

“L’accordo sottoscritto con Unindustria Treviso  conferma l’attenzione alle imprese del nostro territorio. - commenta Giordano Simeoni Direttore della Divisione della Banca Popolare di Verona – I settori interessati dall’intesa sono l’espressione più evidente della laboriosità e del successo imprenditoriale del NordEst e siamo sicuri che torneranno a recitare un ruolo da protagonisti. Il costante dialogo con le Associazioni di categoria ci aiuta a comprendere maggiormente le esigenze delle imprese, permettendoci di proporre più velocemente soluzioni in grado di rispondere alle loro reali necessità.” 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento