Confagricoltura Treviso: «Nella Marca oltre 300 agriturismi a rischio chiusura»

Elisa Mion, presidente neoeletta della sezione Agriturismi di Confagricoltura Treviso e Giangiacomo Gallarati Scotti Bonaldi lanciano un appello alle istituzioni

Agriturismo Confagricoltura

«La situazione pandemica e le misure incerte e poco lungimiranti contenute negli ultimi decreti emanati dal Governo stanno sicuramente mettendo ancora più in difficoltà tutto il settore dell’agroindustria, inutile nasconderlo. Tra i comparti più colpiti, sicuramente quello degli agriturismi, che dopo la boccata d’ossigeno estiva sono oggi nuovamente in bilico: lo dico in modo molto realista, c’è il rischio che molte delle attività di questo genere, operanti sul territorio della Marca, chiudano nel 2021». 

A dirlo è Elisa Mion, presidente neoeletta della sezione Agriturismi di Confagricoltura Treviso. «Le strutture in Provincia di Treviso sono oltre 300 (il numero più alto in Veneto, dove in totale sono 1500), e le perdite di fatturato che patiranno quest’anno sono di oltre il 60%: come possono tenere aperte quando, secondo i dati della Regione Veneto, tra ottobre e novembre di quest’ anno hanno avuto un tasso di arrivi e presenze praticamente nullo?» «Se lo stato di incertezza derivante da norme non chiare, e troppo spesso modificate a pochi giorni di distanza, sta creando un danno nel breve periodo, quello che ci preoccupa di più è soprattutto la mancanza di programmazione a medio lungo termine: e questo vale non solo per gli agriturismi. Va capito quanto prima come tutto il mondo agricolo dovrà ripartire nei mesi a venire, quando ci auspichiamo che la campagna di vaccinazione sarà in pieno svolgimento - dichiara il presidente di Confagricoltura Treviso, Giangiacomo Gallarati Scotti Bonaldi, che continua - non posso pensare che aziende ed attività verranno lasciate senza supporto, e per questo chiedo che venga istituito quanto prima un tavolo interistituzionale aperto a Regione, Province, Comuni e associazioni di categoria, dove venga ideato un piano di promozione dei territori coordinato dalla Regione: più che mai, in un momento come questo, diventa fondamentale fare squadra e tracciare un percorso condiviso che porti benefici a tutti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento