Aiccre triveneto, 31 amministratori a scuola di finanziamenti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

In tempi di coronavirus anche la Summer School di Aiccre cambia volto e si affida a internet per far incontrare tra loro 31 giovani amministratori del Triveneto: l’associazione dei Comuni e delle Regioni d’Europa presieduta da Franco Brussa ha infatti organizzato ugualmente il tradizionale campus formativo ma a distanza. Il bando è aperto a sindaci, assessori e consiglieri del Friuli Venezia Giulia, Veneto e Provincia autonoma di Trento e ha lo scopo di migliorare le conoscenze in tema di sviluppo locale e progettazione europea. Il corso, giunto ormai alla sua quarta edizione, può contare sulla collaborazione del Centro Osce di Trento, Anci, Informest e dell’Istituto di sociologia internazionale di Gorizia. Alla fine dell’evento, con sessioni online dal 24 al 30 giugno, i partecipanti avranno acquisito competenze di rilievo su come presentare e sostenere delle iniziative tali da ottenere finanziamenti da Bruxelles. C’è tempo fino al prossimo 8 giugno per inoltrare la propria domanda di adesione. La lezione introduttiva sarà tenuta il successivo 16 giugno mentre l’esposizione delle conclusioni dei lavori di gruppo è in agenda per l’11 luglio. “Purtroppo quest’anno non abbiamo potuto godere dell’ormai storica location della foresteria di Zovello di Ravescletto – ha spiegato al proposito Brussa -. Una legge regionale affida ad Aiccre la formazione tecnica degli amministratori di enti locali. La Summer school diventa così occasione di confronto e di crescita per numerosi giovani che si stanno affacciando alla politica e non intendono perdere le opportunità offerte dall’Unione europea. Saper ideare ma anche pubblicizzare nel modo giusto un progetto di condivisione territoriale significa poter poi disporre delle risorse necessarie da parte delle istituzioni comunitarie. In passato siamo stati costretti a escludere alcuni interessati per l’alto numero di candidature. Così che la nuova edizione è stata aperta anche a 4 amministratori ancora in carica che abbiano già seguito un nostro campus”. Nutrita la squadra di docenti che saliranno in cattedra. Tra loro si contano i professori universitari Alberto Bramanti e Stefania Ravazzi, il direttore di Informest Ivan Curzolo, il consigliere della Corte dei Conti Mauro Bonaretti e gli esperti Edoardo Croci, Federico Sartori, Gianni Ghiani, Daniele Gortan, Alessandra Proto e Paolo Rosso dell’Osce.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento