rotate-mobile
Economia

Lavoro: il contratto a tempo indeterminato è un miraggio

Sarà sempre più difficile raggiungere il contratto a tempo indeterminato e i licenziamenti continueranno a superare le assunzioni. Queste, in sintesi, le previsioni fatte da Cgil Treviso per i prossimi mesi

Calano le assunzioni e aumentano le cessazioni di rapporti di lavoro nella Marca trevigiana. Quello che si aprirà a breve è un mese duro per i lavoratori. I trevigiani con un contratto precario vedono infatti sempre più lontana la possibilità di trasformazione il proprio rapporto di lavoro a tempo indeterminato.

Questa l’analisi del Centro Studi della Cgil di Treviso che ha preso in esame gli andamenti occupazionali sotto il profilo del rapporto di lavoro.

“Dal 2008, infatti, quella che un tempo era vista come la naturale evoluzione del rapporto di lavoro, regolato prima da un contratto a termine per poi trasformarsi a tempo indeterminato, diventava già solo una probabilità per un trevigiano su dieci. Tale rapporto negli ultimi quattro anni si è ulteriormente aggravato figurandosi come un’illusione per chi cerca lavoro", ha spiegato Giacomo Vendrame, segretario provinciale Nidil Cgil di Treviso.

E i numeri parlano chiaro: solo un lavoratore con contratto a tempo determinato su quindici, infatti, vede trasformare il proprio rapporto di lavoro in uno a tempo indeterminato, e va anche peggio ai precari con contratti in somministrazione o a progetto. Per loro la percentuale cala: solo uno su venti vedrà il contratto a vita.

Ma i dati raccolti dalla Cgil dicono anche dell'altro, se vogliamo, ancora più sconfortante. Oltre ai quasi 5mila espulsi dal mercato del lavoro la situazione si sta aggravando ulteriormente: in provincia di Treviso, infatti, dall’inizio dell’anno solo il 5 per cento ha avuto modo di vedere stabilizzata la propria posizione occupazionale e dunque di reddito, mentre il restante continua, quando trova lavoro, a transitare da un contratto atipico all’altro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro: il contratto a tempo indeterminato è un miraggio

TrevisoToday è in caricamento