L'azienda Vettorello di Casale sul Sile compie 50 anni dalla sua fondazione

Specializzata in lavorazioni meccaniche di precisione e nella produzione di mini centrali idroelettriche

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Imprenditori, autorità politiche e collaboratori hanno partecipato ai festeggiamenti per i 50 anni della fondazione dell’azienda Vettorello, la storica impresa nata nel 1969 a Casale sul Sile, grazie al coraggio di due fratelli Luigi e Giovanni che rientrati in Italia dopo anni di lavoro all’estero, hanno investito i risparmi accumulati per aprire un’attività di lavorazione meccaniche. La valigia che Luigi Vettorello ha utilizzato nei suoi viaggi è stata portata sul palco della cerimonia ufficiale dalla figlia Sonia per ricordare i sacrifici di una generazione emigrata per necessità ma che aveva la ferma intenzione di rientrare per costruire nel proprio Paese il sogno da sempre coltivato.

E il 6 Luglio, la data scelta per questa festa è stata fortemente voluta da Domenico Vettorello – Amministartore dell’azienda assieme alla sorella Sonia - per ricordare i 41 anni dalla scomparsa dello zio Giovanni che assieme al fratello Luigi aveva gettato le basi di questa impresa. Grande emozione è stata espressa sul palco della cerimonia ufficiale da parte del Sindaco di Casale sul Sile Stefano Giuliato che ha vissuto la propria infanzia proprio difronte a questa azienda. Il titolare Luigi, ha ricordato il Sindaco, era un rigido e laborioso vicino di casa ma anche un premuroso genitore che la sera sotto i filari delle viti - dove ora è presente la nuova sede produttiva - raccontava ai bambini della via le esperienze vissute in giro per il mondo. Presente alla manifestazione la Presidente di Assindustria VenetoCentro Maria Cristina Piovesana accompagnata dai Vicepresidenti Antonella Candiotto e Mario Ravagnan e dal Direttore Generale di Assindustria Venetocentro Giuseppe Milan.

La Presidente Piovesana nel suo intervento ha sottolineato il ruolo sociale dell’impresa all’interno di un territorio, aziende che creano lavoro e futuro soprattutto per le nuove generazioni con un’attenzione sempre crescente verso l’ambiente ed il territorio, come nel caso dell’azienda Vettorello che in questi anni ha messo la sostenibilità al centro delle scelte produttive e degli investimenti aziendali. Il Vicepresidente della Regione Veneto Gianluca Forcolin ha infine ricordato la capacità di innovazione dell’azienda Vettorello che ha saputo reagire con forza e determinazione agli scenari della crisi economica, aprendo la divisione energy dedicata alla produzione di mini centrali idroelettriche. La consegna della bandiera del Veneto da parte del Vicepresidente Forcolin ha sugellato l’impegno della Regione a sostenere le realtà produttive del territorio con progetti a sostegno delle “scelte verdi” e alla formazione dei lavoratori.

La serata è continuata negli spazi esterni dell’azienda con un momento conviviale, dove non sono mancati il taglio della torta assieme ai collaboratori dell’azienda e diversi momenti di condivisione con i colleghi imprenditori e con i dipendenti storici che hanno fatto crescere la Vettorello. Questa iniziativa rientra in ampio progetto di celebrazione dei 50 anni dell’azienda che la vede impegnata la Vettorello su vari ambiti: in primis il programma di sensibilizzazione sull’uso corretto dell’acqua, sviluppato in collaborazione con Piave Servizi, attività che ha già coinvolto gli studenti dell’Istituto Astori di Mogliano Veneto e che nel prossimo anno scolastico vedrà impegnati i ragazzi di numerosi comprensivi scolastici della Provincia. Sono in programma inoltre nell’anno del cinquantenario della Vettorello la partecipazione alla Fiera Ecomondo di Rimini, dove saranno proposte le ultime applicazioni nel campo idroelettrico. Le celebrazioni si concluderanno con la presentazione del primo libro della collana “Le eccellenze” - edizioni Antiga – dedicato all’azienda Vettorello: un viaggio nelle aziende del territorio che rappresentano delle eccellenze produttive del Veneto.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento