Auto usate, mercato in crescita nel Veneto: la Golf il modello più richiesto

Treviso sul podio delle province con il maggior numero di passaggi di proprietà. Il diesel resta l’alimentazione più richiesta, l’età media delle vetture in vendita è di 7,5 anni

Il mercato delle auto usate in Veneto ha archiviato il 2019 con un leggero incremento, dei passaggi di proprietà (+0,3%) rispetto al 2018. Il diesel continua a essere in assoluto la scelta preferita, mentre le auto più ecologiche rappresentano un mercato ancora in fase iniziale. Il prezzo medio delle auto offerte sul mercato nella regione è pari a € 16.005, un dato nettamente superiore rispetto alla media italiana, che arriva a € 36.075 per le auto elettriche e a € 31.080 per le ibride. L’età media delle auto in vendita è di 7,5 anni e tra i modelli più richiesti troviamo la Volkswagen Golf, mentre tra le auto ibride spicca la Toyota Auris e tra le elettriche la Tesla Model S.

Questo il quadro che emerge dall’Osservatorio di AutoScout24 (www.autoscout24.it), il portale di annunci auto e moto, leader in Europa, sul mercato delle auto usate in Veneto nel 2019. Secondo l’elaborazione del Centro Studi di AutoScout24 su base dati ACI, nel 2019, rispetto al 2018, i passaggi di proprietà sono infatti aumentati del +0,3% (a livello nazionale è +0,5%), raggiungendo 248.747 atti. Un dato che posiziona la regione al 5° posto in Italia per numerosità, ma se si confrontano i dati con la popolazione residente maggiorenne il Veneto si posiziona al 12° posto assoluto con 611,7 passaggi netti ogni 10mila abitanti. I passaggi di proprietà aumentano in diverse province e al primo posto per numerosità troviamo Verona con 50.248 (+0,8%), seguita da Padova con 46.032 (-0,5%), Treviso con 44.972 (+0,7%), Vicenza con 44.938 (-0,7%), Venezia con 38.602 (+1,4%), Rovigo con 12.679 (+2,0%) e Belluno con 11.274 (-1,2%). Rispetto alla popolazione residente maggiorenne la situazione al vertice non cambia: sempre prima Verona con 659,7 passaggi ogni 10.000 abitanti. Seguono, invece, Belluno (655,4), Vicenza (634,5), Rovigo (629), Treviso (618,1),  Padova (591,1) e, fanalino di coda, Venezia (538,6).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Se nel nuovo il diesel ha registrato una contrazione a livello nazionale di ben il -22,2% rispetto al 2018, nell’usato il gasolio si conferma ancora una volta la scelta preferita. Secondo i dati interni di AutoScout24, ben il 62% delle richieste totali ricevute dagli utenti della regione nel 2019 riguarda vetture diesel. In tutte le regioni la domanda di auto a gasolio supera la metà delle richieste, con punte in Puglia (71%), Basilicata (68%), Umbria (66%) e Molise (66%). E le green? I numeri interni di AutoScout24 mostrano come questo mercato dell’usato in regione sia ancora agli inizi, con valori di richieste sul totale di appena lo 1,2% per le auto ibride e dello 0,5% per le elettriche, un dato da contestualizzare con il prezzo medio più elevato rispetto alle auto tradizionali e la scarsa reperibilità di usato per questi modelli. Per quanto riguarda i modelli più richiesti vince in assoluto la Volkswagen Golf, ma se si prendono in considerazione solo le vetture “più ecologiche” troviamo tra le ibride la Toyota Auris e tra le elettriche la Tesla Model S. Nel 2019 il prezzo medio di vendita si attesta a circa € 16.005, un dato nettamente superiore alla media nazionale 13.715 euro. Per acquistare una vettura, tra le province “più care” troviamo ai primi posti Vicenza con un prezzo medio di € 17.075 e Belluno (€ 16.830). Seguono Padova (€ 16.665), Treviso (€ 16.585), Verona (€ 15.255), Venezia (€14.365) e la “più economica” Rovigo (€ 13.460). I prezzi salgono se si considerano le vetture usate elettriche (€ 36.075) o ibride (€ 31.080). Rispetto al 2018 è sostanzialmente stabile (7,5 anni). Un dato che probabilmente rispecchia la situazione del Paese e che conferma ancora una volta come l’auto, oggi, accompagni gli automobilisti per periodi più lunghi della loro vita. In sintesi, si cambia quando è necessario. «Dall'analisi dell’Osservatorio di AutoScout24 emerge chiaramente come il diesel rappresenti tuttora l’alimentazione preferita per chi decide di acquistare un’auto usata - afferma Sergio Lanfranchi, Centro Studi AutoScout24 - Se da un lato l’attenzione per le vetture ibride ed elettriche sta sicuramente crescendo, dall'altro il mercato dell’usato green è ancora agli inizi a causa principalmente del prezzo di ingresso nettamente superiore a quello delle alimentazioni più classiche. Siamo certi che in futuro si favorirà la nascita di un’offerta di auto elettriche e ibride di seconda mano sempre più accessibile, consentendoci di raggiungere nuovi traguardi in tema di mobilità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • I 6 piatti trevigiani che non possono mancare sulle tavole d'autunno

  • Auto sbanda e si ribalta, conducente in ospedale: è gravissima

  • Mascherina indossata per troppo tempo, studente si sente male

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento