rotate-mobile
Economia

La trevigiana Somec fa il suo debutto alla Borsa di Milano

L'azienda di San Vendemiano, eccellenza dell’industria manifatturiera trevigiana, ha fatto il suo debutto a Piazza Affari grazie al progetto Elite di Unindustria Treviso

TREVISO “Ci congratuliamo con Oscar Marchetto, Giancarlo Corazza e Alessandro Zanchetta per la quotazione in borsa di Somec augurando il miglior successo per questa nuova, importante, tappa nella crescita dell’azienda. Somec è un’eccellenza dell’industria manifatturiera trevigiana di cui dobbiamo tutti essere orgogliosi. Siamo particolarmente soddisfatti di questa iniziativa in quanto la nostra associazione da alcuni anni sta attivamente collaborando con Borsa Italiana per far conoscere alle proprie imprese associate le opportunità connesse al mercato dei capitali. In particolare, sostenendo il progetto di Borsa denominato  Elite al quale Somec ha partecipato prima di maturare la decisione di quotarsi. Unindustria Treviso, dal 2014, svolge funzione di Desk Elite provinciale, ruolo che ci consente di promuovere attivamente l’innovazione finanziaria per sostenere la crescita di un sistema industriale competitivo e internazionalizzato come il nostro”.

E’ stato questo il commento di Maria Cristina Piovesana, Presidente di Unindustria Treviso a Somec, azienda di San Vendemiano al debutto in Borsa, a Milano. La quotazione di questa impresa trevigiana, associata a Unindustria Treviso, valorizza il ruolo dell’Associazione e della sua area Finanza, considerata best practice del sistema Confindustria. “Un ringraziamento a Unindustria che ci ha permesso di approcciare in modo graduale ed organizzato questa importante tappa della vita aziendale, introducendoci al programma Elite di Borsaitaliana, strumento  importante per le aziende che vogliono approcciare in maniera strutturata e graduale il mercato dei capitali – dichiara Oscar Marchetto, Presidente di Somec S.p.A. - . Siamo orgogliosi di portare a compimento attraverso la quotazione un percorso di crescita iniziato poco più di 4 anni fa quando, insieme ai soci Giancarlo Corazza e Alessandro Zanchetta, abbiamo acquisito la società. L’affermazione di Somec come gruppo internazionale grazie a un fatturato diversificato geograficamente a livello globale e un management di esperienza e grande capacità hanno contribuito a far maturare la volontà di aprire l’azienda al mercato. Questo ci permetterà di crescere anche culturalmente e attrarre nuove professionalità per continuare la nostra ricerca di eccellenze nel territorio”. 

“Le imprese per crescere e aumentare la loro capacità di competere sui mercati internazionali devono continuare a investire e svilupparsi – dichiara  Matteo Zanetti Presidente del Gruppo tecnico Credito e Finanza di Confindustria - . Per questo occorre nuova finanza, alternativa rispetto a quella proveniente dal sistema bancario. Bisogna diversificare le fonti finanziarie e rafforzare la patrimonializzazione. Serve un'evoluzione culturale in grado di migliorare governace e processi aziendali. La quotazione è uno degli strumenti in grado di catalizzare il cambiamento e consentire alle imprese di fare il salto qualitativo e dimensionale. Per questo quando un'azienda del sistema si quota è un giorno da celebrare, perché una nuova best practice va ad arricchire il cammino per la crescita e l'irrobustimento del nostro sistema industriale”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La trevigiana Somec fa il suo debutto alla Borsa di Milano

TrevisoToday è in caricamento