Martedì, 18 Maggio 2021
Economia

AziendAperta, seconda edizione di successo: coinvolti 300 ragazzi in visite alle imprese

Imprese e giovani partecipanti (16 - 35 anni) promuovono a pieni voti il progetto di orientamento al mondo del lavoro sostenuto da 11 comuni trevigiani dell'Intesa Programmatica d'Area e dell'Area Montebellunese delle Politiche Giovanili

TREVIGNANO Conclusasi a inizio anno, la seconda edizione di AziendAperta, innovativo progetto di orientamento al lavoro per giovani tra i 16 e i 35 anni che scaturisce dalla messa in rete di 11 comuni trevigiani appartenenti all’Intesa Programmatica d’Area e all’Area Montebellunese delle Politiche Giovanili, promotori e finanziatori dell’iniziativa, in collaborazione con le principali associazioni di categoria e le scuole superiori montebellunesi, sotto la regia della Cooperativa La Esse, ha registrato una significativa crescita nella partecipazione, con 313 ragazzi tra i 16 e i 35 anni partecipanti (un centinaio in più rispetto al 2015) alle 44 visite a 41 aziende del territorio.

L’occasione per un bilancio approfondito è stata offerta dal meeting “Destinazione lavoro: tre esperienze a confronto”, a Villa Onigo a Trevignano sabato, durante il quale tuttavia, per continuare a investire risorse ed energie per promuovere strumenti sperimentali in grado di connettere le potenzialità dei cittadini e dei giovani con il tessuto aziendale, sono stati presentati anche altri due progetti in partenza, Drop Up, finalizzato ad affrontare e gestire il rischio della dispersione scolastica, e Radar, nuova proposta per rafforzare le opportunità di collocazione lavorativa dei giovani e non solo del territorio.

AZIENDAPERTA, PROGETTO PIONIERE La seconda edizione ha confermato la bontà del progetto Aziendaperta, registrando un significativo aumento della partecipazione (+30% rispetto al 2015, con 313 giovani in totale), 41 aziende aderenti e 44 visite organizzate. La fascia degli studenti degli istituti superiori, 16 – 19 anni, è stata quella più presente, rappresentando il 65% dei partecipanti. Le visite, 44 in tutto nell’arco di quattro periodi tra giugno 2016 e gennaio 2017 e precedute da 4 incontri preparatori, hanno registrato un ottimo interesse. Il grado di soddisfazione dei ragazzi, registrato attraverso un apposito questionario, è decisamente incoraggiante, espresso dal punteggio di 8,1 su 10.

L’obiettivo principale del progetto è creare occasioni di orientamento lavorativo “sul campo”: i ragazzi del territorio hanno la possibilità di entrare nelle imprese, parlare con titolari e responsabili e rivolgere loro le proprie domande, comprendere il funzionamento della macchina aziendale e la divisione dei ruoli, individuare quale potrebbe essere il proprio collocamento in base alle competenze ed esperienze di cui sono in possesso. Ma certamente si tratta di un’opportunità anche per le 41 aziende che hanno aderito al progetto, che attraverso di esso possono farsi conoscere, trasferire la loro specificità e, soprattutto, entrare in contatto con persone motivate. Esse hanno espresso un livello di soddisfazione pari a 7 su 10 per l’iniziativa.

Non ultimi, i Comuni promotori (Caerano, Cornuda, Crocetta del Montello, Giavera del Montello, Istrana, Maser, Montebelluna, Nervesa della Battaglia, Pederobba, Trevignano, Volpago del Montello) e le associazioni di categoria attive sul territorio (Cia, CNA, Coldiretti, Confagricoltura, Confartigianato, Confcommercio, Confcooperative, Legacoop, Unindustria Treviso), hanno trovato in AzienAperta uno strumento per intercettare, in rete con altre amministrazioni del territorio, i bisogni dei ragazzi e offrire una risposta innovativa ed efficace. Al punto che, a partire dall’esperienza di AziendAperta, si è deciso di rafforzare le opportunità di collocazione lavorativa dei giovani e non solo del territorio attraverso la riproposizione del progetto Drop Up, per il quale l’edizione 2016-17 si innesta su un precedente progetto (attivo da quattro anni) con l’intento di  affrontare e gestire il rischio della dispersione scolastica, e l’avvio della nuova proposta Radar, che incontri le aziende per raccogliere concrete opportunità di lavoro e stage e che poi incroci queste opportunità con le persone del territorio in ricerca di lavoro.

I NUOVI PROGETTI, DROP UP E RADAR - Accanto ad AziendAperta e in un’ottica di circolarità progettuale, sabato sono stati presentati anche i progetti Drop Up e Radar, che fanno capo all’Area Montebellunese. Il primo, in collaborazione con Istituto scolastico Einaudi Scarpa, svolge due macro attività: il supporto alla scuola nella Certificazione di competenze trasversali dei giovani in un’ottica di spendibilità per l’accesso al mondo del lavoro dei ragazzi che abbandonano il percorso di studi, e la gestione di situazioni a rischio drop-out e disagio attraverso percorsi individualizzati di ri-motivazione al percorso scolastico. Il secondo, invece, rappresenta una novità in partenza: esso prevede incontri con le aziende del territorio per capire quali spazi occupazionali possano esserci e come poterle supportare nella ricerca di candidati adeguati, l’apertura di sportelli a cadenza periodica in tutti i comuni dell’Area in cui proporsi per le opportunità messe a disposizione dalle aziende e ricevere stimoli sulle modalità migliori per la propria ricerca lavorativa, attività laboratoriali con coloro che accedono agli sportelli per supportarli nella ricerca attiva del lavoro.

“L’Area Montebellunese delle Politiche giovanili – ha spiegato Dimitri Feltrin, assessore alle politiche giovanili del Comune di Trevignano, capofila del progetto AziendAperta e comune ospitante del meeting - si rende così protagonista di una strategia organica di supporto ai giovani, che va dall’orientamento nel mondo del lavoro al supporto nella ricerca occupazionale. Sono felice che tante amministrazioni comunali, che hanno sensibilità politiche diverse tra loro, stiano affrontando insieme, in modo compatto e deciso, il tema epocale della occupazione giovanile. Stiamo dimostrando che il buonsenso e le buone idee sono più forti delle logiche di partito”.

IMG-20170325-WA0004-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

AziendAperta, seconda edizione di successo: coinvolti 300 ragazzi in visite alle imprese

TrevisoToday è in caricamento