Economia

Per il bail-in ci pensa Koine'

Alessandro Sannini, 36 anni Ceo di Koinè

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

ENTRA IL VIGORE IL “BAIL-IN” , KOINE’ VI AIUTA A METTERE IN SICUREZZA I VOSTRI CAPITALI

Koinè la giovane advisory company basata a Conegliano Veneto nel cuore del nord-est guidata da Alessandro Sannini,uno dei maggiori esperti italiani per quanto riguarda i minibond e i mercati di capitale di concerto con una serie di partners internazionali offre la possibilità di assistere i risparmiatori nel mettere al sicuro i propri capitali dal bail-in.

Alessandro Sannini sottolinea: “dal 1° gennaio 2016 sono in vigore le nuove regole europee sulla gestione delle crisi bancarie. Tra le più importanti decisioni prese dalla Banca Centrale Europea c’è quella di passare dal “bail-out” (salvataggio esterno) al “bail-in” (salvataggio interno). “  Ulteriormente il manager continua : “Ne consegue che l’onere di eventuali crisi bancarie, prima di ricadere sui contribuenti tramite gli interventi statali, come poteva avvenire in passato, ricadrà ora su azionisti, obbligazionisti, privati o aziende con depositi in essere maggiori di 100.000 euro. “

In sostanza , rileva Sannini  “Il 31 Dicembre 2015 è finita un'epoca durata 80 anni, iniziata con il Regio Decreto del 1936 che garantiva la sicurezza delle banche e di tutti i loro Clienti”

Koinè assieme ad una serie di alleanze europee e ad alcuni professionisti qualificati offrirà un pacchetto di migrazione totalmente legale, quindi dichiarato della propria dichiarazione dei redditi in nazioni con maggior sicurezza ed efficienza bancaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per il bail-in ci pensa Koine'

TrevisoToday è in caricamento