rotate-mobile
Economia Godega di Sant'Urbano / Piazzale Palaingresso

Banca della Marca, 18mila pratiche di rimborso per spese sanitarie nel 2023

Sabato 8 giugno l’assemblea dei soci della cassa mutua Marca Solidale Ets: approvato il bilancio. Nel 2023 raggiunti tutti gli obiettivi di welfare territoriale, quasi 18mila le richieste di rimborso. I soci della mutua salgono a 9.680

Marca Solidale, la cassa mutua senza scopo di lucro nata nel 2007 su iniziativa del socio sostenitore Banca della Marca, continua a crescere ampliando sia i servizi di prevenzione (screening) che il rimborso di prestazioni in ambito socio-sanitario, culturale, ricreativo, turistico e previdenziale.

I numeri

Sabato 8 giugno, al Palaingresso di Godega di Sant'Urbano si è svolta l'assemblea dei soci dove sono stati presentati i risultati dello scorso esercizio. Nel 2023 Marca Solidale Ets ha chiuso in sostanziale pareggio, con un avanzo di 412 euro, attingendo ai fondi precedentemente costituiti per oltre 11mila euro. In questi anni la scelta del consiglio è stata quella di attivare linee di rimborso aggiuntive, oltre la gestione ordinaria, a sostegno delle difficoltà createsi nelle famiglie durante il post pandemia. Il focus è in particolare sugli stili di vita per superare l’abitudine alla sedentarietà dovuta al periodo delle restrizioni Covid. Si registra infatti una crescita importante dei rimborsi denominati “+Sport” (legati ad abbonamenti di palestre, piscine e in generale di attività sportive a pagamento) che sono aumentati del 124% rispetto al 2022. Altro asse di intervento è il cosiddetto servizio “Nonsolo scuola”. Dall’analisi dei bisogni è stato rilevato, ed è sotto agli occhi di tutti gli addetti ai lavori, che è aumentato il numero di giovani in difficoltà con il percorso di studi. Questo servizio, anch’esso più che raddoppiato rispetto all’anno precedente o (+118%), ha lo scopo di sostenere le difficoltà di apprendimento, rimborsando parte delle ripetizioni, dei costi per corsi di sostegno ecc. In realtà Marca Solidale è molto di più: sono 29 le diverse tipologie di agevolazione offerte grazie alla mutualità, raggruppate in tre grandi famiglie: la salute ed il benessere, il sostegno alla persona e il tempo libero. Ne sono la conferma le richieste di rimborso  che nel 2023 sono state quasi 18mila e sono praticamente raddoppiate negli ultimi 5 anni, arrivando a 246mila euro di ristori ai quali si aggiungono oltre 25mila euro per le quote di screening.

Marca Solidale è diventata la seconda mutua per dimensioni del consorzio delle Bcc Comipa. Questo ha imposto una riorganizzazione dei processi che ha trovato piena attuazione nel 2023. Aumentata la quota di digitalizzazione: il 66% delle richieste di rimborso avviene per via telematica tramite il l’area riservata del portale appositamente creato. Inoltre la lavorazione della rimanente parte cartacea è stata assegnata ad un service affidabile, già fornitore della Bcc, e questo ha permesso di affrontare l’aumento delle pratiche senza perdere tempestività nella lavorazione. Nel tempo anche i soci dimostrano di conoscere sempre meglio i meccanismi ed il regolamento e questo ha ridotto le pratiche respinte che sono scese del 14%. Continuano ad aumentare i rimborsi sui ticket sanitari, servizio peculiare di Marca Solidale che quindi arriva a coprire anche quota dei costi del servizio pubblico.

I commenti

Il presidente di Banca della Marca, Loris Sonego, è stato recentemente eletto nel consiglio del consorzio mutue Coimpa, a testimonianza dell’importanza che riveste Marca Solidale Ets nel panorama nazionale. «Marca Solidale è perfettamente inserita nella strategia della nostra Banca - commenta Loris Sonego – in simbiosi e ad integrazione dei nostri obiettivi sociali e di comunità. Il consenso che si registra anno dopo anno analizzandone i numeri, è frutto di un insieme di fattori, tutti ascrivibili ai valori, alle competenze ed all’unicità dei servizi che hanno al centro il valore della persona e l’attenzione ai bisogni del territorio».

CEOLIN_ADRIANO

Adriano Ceolin, da 17 anni alla guida della mutua, non può che essere soddisfatto per questi traguardi raggiunti. «Negli ultimi anni ci siamo dedicati ai bisogni emergenti e ad una riorganizzazione complessiva: siamo diventati ETS in base alla legge sul terzo settore, ci siamo iscritti al Runts, abbiamo ridisegnato processi di lavoro interno rendendoli più efficienti. Adesso potremo tornare a dedicarci a far conoscere i nostri servizi e ad accrescere la base sociale.  I servizi sono ampi, i rimborsi di visite mediche specialistiche, degli esami ed accertamenti diagnostici e dei ticket, rappresentano più del 60% dei rimborsi. Con gli scenari di riduzione, più o meno diretta, del welfare statale, un servizio mutualistico a costo limitato come quello di Marca Solidale Ets sarà un elemento di valore aggiunto sempre più importante per il territorio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banca della Marca, 18mila pratiche di rimborso per spese sanitarie nel 2023

TrevisoToday è in caricamento