Banca della Marca presenta ai giovani del territorio il progetto “Lab Inn 2.0”

Dopo la presentazione alla stampa, avvenuta nel novembre scorso, Banca della Marca organizza per venerdì 10 gennaio 2014 l’evento ufficiale di presentazione di “Lab Inn 2.0” – iniziativa rivolta ai giovani del territorio dai 18 ai 35 anni che intendono sviluppare innovativi progetti d’impresa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Si terrà venerdì 10 gennaio 2014 l’evento lancio di presentazione al pubblico di “Lab Inn 2.0”, progetto promosso da Banca della Marca, Confartigianato Conegliano, Artigianato Trevigiano di Conegliano, Cofitre, Veneto Garanzie, Rotary Club Conegliano-Vittorio Veneto con la collaborazione di 12 Comuni dell’Area Coneglianese per sostenere i migliori e più innovativi progetti d’impresa sviluppati dai giovani del territorio dai 18 ai 35 anni.

La location che accoglierà l’evento è l’Enoteca Veneta di Conegliano (all’interno dell’Istituto Cerletti) dove, a partire dalle ore 18.15, i giovani ospiti sono inviati a scoprire tutte le caratteristiche del progetto Lab Inn 2.0 e a prendere ispirazione da relatori esperti per sviluppare le proprie idee imprenditoriali. Tra queste, alla fine delle due fasi dell’iniziativa, le più creative ed innovative verranno premiate dai soggetti promotori con finanziamenti (dai 10 mila ai 40 mila Euro), premi in buoni acquisto (del valore di 750€, 500€ e 250€) e tutoraggio in modo che possano prendere concretamente vita.

Il programma della serata prevede alle ore 18.30 il saluto del Sindaco di Conegliano Floriano Zambon al quale seguirà la tavola rotonda “Start up your future – rimettersi in gioco è una grande opportunità” che, dopo una breve presentazione di Lab Inn 2.0, lascerà spazio agli interventi di: Riccardo Donadon, trevigiano e fondatore di H-Farm, Francesco Inguscio (CEO Nuvolab), Serena Cubico (Centro Impenditoria Giovanile - Università di Verona), Valter Carturo (Dottore Commercialista e Revisore Legale – Studiotre) ma anche di Piermattia Avesani (fondatore Ugido) e Marco Baratto (COO Pathflow) come esempi di “start-up” ed infine di Raffaella Calloni (Imco Volley) che spiegheranno al pubblico come affrontare la pressione psicologica della prestazione.

Alle ore 20.00 circa è prevista la conclusione dei lavori con descrizione dettagliata del piano d’offerta di Lab Inn 2.0 con particolare attenzione alle lezioni che compongono la prima fase di laboratorio informativo (previste per il 25 gennaio, 1°, 8 e 15 febbraio) e alle offerte di supporto e tutoraggio della seconda fase dedicata al bando vero e proprio.

Gli interessati potranno raccogliere maggiori informazioni visitando il sito www.labinn20.it o rivolgendosi direttamente al personale presente in sala presso il corner informativo. Qui si potranno anche avanzare le richieste d’iscrizione al progetto.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento