menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Banche popolari: da aprile i rimborsi per i risparmiatori truffati

L'annuncio arriva dal sottosegretario al Mef Massimo Bitonci a margine dell’incontro con le associazioni dei risparmiatori truffati che si è tenuto giovedì mattina al Ministero

TREVISO “Dal primo gennaio 2019 verrà istituito il fondo di ristoro dei risparmiatori truffati dalle banche che sarà operativo a partire dal 1 aprile del 2019. A partire da questa data finalmente  molti risparmiatori delle banche truffate riceveranno i primi ristori”. 

Lo dichiara il sottosegretario al Mef Massimo Bitonci, promotore della disposizione, a margine dell’incontro con le associazioni dei risparmiatori truffati che si è tenuto stamattina al Ministero. “Anche oggi, durante l’incontro con le associazioni dei risparmiatori truffati tenutosi assieme al sottosegretario Alessio Mattia Villarosa, abbiamo spiegato che questo governo, a differenza del precedente, è e continuerà ad essere dalla parte di chi ha subito un torto gravissimo. Il fondo di ristoro avrà un budget di circa 1,5 miliardi di euro, disponibili man mano che matureranno gli effetti della prescrizione dei conti dormienti. I risparmiatori ai quali è stato accolto il ricorso dall'Arbitro per le controversie finanziarie della Consob, potranno richiedere il rimborso in via immediata entro il 30 aprile 2019, con un limite massimo del 30% e un tetto di 100.000 euro. Allo stesso tempo abbiamo previsto un iter preferenziale per i risparmiatori in pensione o titolari di situazioni reddituali inferiori a 35.00 euro annui. Sono davvero felice – conclude Bitonci -  che anche al Senato sia passato il nostro testo e sia entrato nel decreto milleproroghe. Faremo di tutto per trovare risorse aggiuntive in manovra e aumentare la percentuale di rimborsi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento