Bando Servizio Civile: si cercano due volontari per lo Iat di Valdobbiadene

E’ stato pubblicato il Bando per la selezione di operatori volontari. Si tratta di una imperdibile opportunità per i giovani che sono alla ricerca di una occupazione e che desiderano acquisire competenze, nel caso specifico, nell’ambito del settore turistico.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Il Consorzio Valdobbiadene ricerca infatti due figure da inserire all’interno del proprio ufficio, lo IAT, in piazza Marconi. I progetti riguardano: ”Eredità culturale fra storia, tradizione ed enogastronomia” e “Veneto in immagini”. Il Bando è stato pubblicato sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Universale tramite l’Unpli (Unione Pro Loco d’Italia); per il Veneto sono stati approvati due progetti per un totale di settantatré volontari. Rispetto al passato ci sono un paio di novità.

PRESENTAZIONE DOMANDE ON-LINE: gli aspiranti operatori volontari devono presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it

RIDUZIONE ORARIO DI SERVIZIO: gli Operatori Volontari dovranno svolgere servizio per 1145 ore annue, distribuite in 4 ore giornaliere su 6 giorni lavorativi. Le ore giornaliere possono essere variare al fine del raggiungimento della soglia delle ore annue previste, in prossimità del termine del servizio. Per l’ammissione alla selezione è richiesto il possesso della cittadinanza italiana, una età compresa fra i diciotto e i ventotto anni, non aver riportato condanne, anche non definitive, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ed essere in possesso del diploma di maturità o titolo livello superiore (laurea triennale/magistrale). Le domande devono essere presentate entro le ore 14 del 10 ottobre prossimo.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento