menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Treviso quattro nuove imprese innovative grazie al bando Start Up

Accanto al contributo economico, i vincitori potranno usufruire di altri benefici messi a disposizione dalle realtà che hanno aderito

TREVISO - A Treviso grazie a Comune e associazioni di categoria (Ascom, Coldiretti, Confartigianato, Casartigiani-Artigianato Trevigiano, CNA e Confesercenti) apriranno i battenti quattro nuove imprese innovative. E’ questo il risultato del Bando Start-Up 2014 indetto dall’assessorato alle attività produttive per favorire il rilancio del centro e del tessuto economico cittadino. La Commissione di valutazione ha dato il via libera al finanziamento di quattro progetti che riceveranno 16mila euro di contributi, con un tetto massimo di 4 mila euro da parte del Comune e di altri 6 mila da parte di Veneto Banca, tramite finanziamento chirografo a tasso agevolato.

Con 80 punti su 100 il primo classificato è risultato il progetto di “Giopato & Coombes Sas”, impresa innovativa nel settore del design e in modo particolare nelle produzione di lampadari che aprirà i battenti in strada comunale delle Corti n, 63, una laterale di Viale della Repubblica. Cristiano Pasqual si è aggiudicato, con il suo progetto di vendita nel settore dell’abbigliamento e l’apertura di un kinder place in Rivale Castelvecchio 7, il secondo posto (65 punti su 100). Sempre in centro storico, questa volta in via delle Absidi n.14, con il progetto di Riccardo Feltrin sarà possibile acquistare cover di telefonini e gadget dal design personalizzato. Il settore primario, la produzione enogastronomica tipica e i prodotti a km zero hanno premiato Maria Visentin che, con l’apertura di nuovi laboratori, potenzierà l’azienda agricola di Via Biscari n. 8, nel quartiere di S. Bona. “Vedere aprire delle nuove aziende è già di per sé una notizia – sottolinea l’assessore alle attività produttive Paolo Camolei – ci riempie poi di soddisfazione sapere che queste nuove opportunità sono il frutto del lavoro congiunto del Comune e delle associazioni di categoria cittadine. Devo dunque ringraziare tutte le realtà che sottoscrivendo il protocollo Start-Up hanno voluto offrire una chance di successo alle imprese innovative della nostra città. Con questa iniziativa, pensata dal territorio per il territorio, incentiviamo le opportunità di occupazione, dando fiducia ai giovani che vogliono farsi imprenditori di se stessi, facilitiamo le opportunità di vendita dei nostri prodotti e apriamo alle realtà commerciali che operano a favore dell'ambiente. Solo così Treviso può ripartire”.

Accanto al contributo economico, i vincitori potranno usufruire di altri benefici messi a disposizione dalle realtà che hanno aderito al protocollo. Le associazioni di categoria forniranno la tenuta della consulenza fiscale e del lavoro a titolo gratuito per il primo anno, con uno sconto del 50% per il secondo anno; Veneto Banca assicurerà un finanziamento chirografo a tasso agevolato di € 6.000, mentre Fondazione La Fornace di Asolo e T2i offriranno dei percorsi di consulenza scontati.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Notizie

Bollo auto 2021: il Veneto proroga la scadenza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
TrevisoToday è in caricamento