Bcc Monastier e del Sile: il recordman Pelizzari alla consegna delle borse di studio

Banca di Monastier e del Sile Credito Cooperativo il 04 maggio ha premiato 71 studenti meritevoli, soci o figli di soci, che hanno conseguito il diploma di scuola media inferiore, di maturità o la laurea. Era presente alla cerimonia il campione italiano di apnea Umberto Pelizzari.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

La cerimonia di consegna della borse di studio a studenti meritevoli - soci e figli di soci - di Banca di Monastier e del Sile Credito Cooperativo, quest'anno ha avuto come padrino speciale il campione di apnea Umberto Pelizzari. Atleta italiano, originario di Busto Arsizio (Varese), Pelizzari nella sua lunga carriera ha stabilito record mondiali in tutte le discipline dell'apnea: assetto costante (record a -80 metri di profondità, conseguito nel 1999); assetto variabile (-131 metri, 2001); assetto variabile no limits (-150 metri, 1999).

Il campione, intervenuto mercoledì sera 04 maggio alla cerimonia che si è tenuta in banca a Monastier, ha spiegato alla vasta platea gli impegni che ci sono dietro ad ogni grande risultato: la fatica, fisica e mentale; gli allenamenti stremanti; le sconfitte, spesso in agguato. Rivolgendosi ai ragazzi premiati, ha raccomandato loro: "Nella vita cercate sempre di coltivare un sogno, ponetevi degli obiettivi per raggiungerlo, senza volere tutto e subito, ma perseguendo con costanza il vostro personale sogno. Ci saranno dei percorsi per raggiungerlo, passando dal cuore, al cervello, alla preparazione necessaria. Alla fine vi assicuro che potrete 'passare alla cassa', ed essere ricompensati per quanto vi sarete spesi. Io il mio sogno di apnea cominciai a cullarlo fin da bambino, a soli 8 anni, quando a tutti sembrava un'autentica pazzia".

A premiare gli studenti meritevoli - delle scuole medie, superiori e dell'università - c'erano il presidente di Bcc Monsile Renzo Canal, il vicepresidente Antonio Zamberlan, i consiglieri Guiberto Ninni Riva e Paolo Amadio. Oltre al premio in denaro, ormai una tradizione consolidata della banca per promuovere l'impegno ed il profitto degli studenti, Banca di Monastier e del Sile da qualche anno ha scelto di sottoscrivere per i premiati anche un fondo pensione, versando per ciascuno di loro una quota d'iscrizione. "È una piccola cifra - è stato spiegato durante la cerimonia - eppure siamo certi potrà rivelarsi un ottimo investimento sul vostro futuro, date le prospettive attuali del sistema pensionistico italiano. Senza contare che, prima ci si iscrive ad un fondo pensione, meno si pagherà alla fine in termini di tassazione".

Un segnale importante per un investimento sui giovani e sull'importanza dello studio e della preparazione scolastica.

www.bccmonsile.it

Torna su
TrevisoToday è in caricamento