rotate-mobile
Economia Ponzano Veneto

Benetton, sarà Carlo Sforza il nuovo amministratore delegato

L'assemblea del prossimo 18 giugno nominerà il nuovo CdA e renderà ufficiale il passaggio di consegne da Massimo Renon all'ex manager che vanta esperienze da Astaldi a Poste, passando per Ilva, Telecom e Wind

Claudio Sforza è il nuovo amministratore delegato di Benetton: la nomina, fatta trapelare da Edizione, sarà ufficiale il prossimo 18 giugno, giorno fissato per l'assemblea dei soci durante la quale sarà nominato anche il nuovo CdA. Subentra a Massimo Renon, finito nell'occhio del ciclone dopo le dichiarazioni di sabato scorso da parte del presidente e fondatore, Luciano Benetton, che ne hanno sancito il congedo. Sforza è un top manager, dalle riconosciute competenze finanziarie e industriali. Ha ricoperto ruoli di alto profilo in grandi aziende pubbliche e private, in diversi settori industriali: da Astaldi a Poste, passando per Ilva, Telecom e Wind. Laureato in Economia e Commercio all’università di Roma, La Sapienza, inizia il suo percorso professionale nell’area Amministrativa e Finance di Pfizer. Successivamente ha sviluppato la sua carriera nel mondo delle telecomunicazioni, con ruoli a crescente responsabilità inItalcable, Iritel, Netscalibur, dove assume il ruolo di Direttore generale, per approdare poi in IT Net, come CEO.

In Wind ha guidato la divisione commerciale, sia per le grandi che per le piccole-medie aziende. Ha trascorso, in seguito, altri otto anni in Poste come Chief Financial Officer, guidando inoltre la controllata Postel fino al 2011. E’ stato successivamente CEO di Gamenet. E’ stato infine Procuratore per la gestione e liquidazione degli asset del Patrimonio Destinato di Astaldi. Sulla base di un cv che lo ha visto transitare da molte tra le più importanti aziende italiane, si annuncia ora alla guida di Benetton Group, per gestire la riorganizzazione e il rilancio del business.

Visto il curriculum del nuovo amministratore delegato nominato dal Consiglio di amministrazione di Benetton Group, Claudio Sforza, l'auspicio che giunge dalle organizzazioni sindacali è che sia «mantenuto lo stile Benetton» e che il processo di rilancio dell'azienda avvenga con «responsabilità e senza macelleria sociale». Si esprime in questi termini in particolare il segretario generale della Femca Cisl di Treviso, Gianni Boato, riconoscendo nei trascorsi del top manager che presto siederà alla scrivania di Massimo Renon un profilo di uomo «di grandi ristrutturazioni gestite con responsabilità». Sull'azione di prospettiva per il nuovo impegno trevigiano, il leader sindacale auspica che il cambio di marcia avvenga "con cautela e calma", secondo il modello di relazioni con il mondo del lavoro tradizionalmente adottato dai Benetton. Sindacati e Rsu incontreranno delegati dell'azienda il 30 maggio.

La sede di Ponzano Veneto di Benetton group

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benetton, sarà Carlo Sforza il nuovo amministratore delegato

TrevisoToday è in caricamento