menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La birra premiata

La birra premiata

Eccellenze di Marca, la birra Ambra Rossa tra le migliori d'Italia

La bevanda, prodotta dal birrificio San Gabriel di Ponte di Piave, è stata premiata al secondo concorso nazionale Cerevisia 2013

L'eccellenza trevigiana si distingue ancora. Tra le sei migliori birre incoronate al secondo concorso Cerevisia 2013 c'è anche Ambra Scura del birrificio San Gabriel di Ponte di Piave.

Al concorso, nato per la valorizzazione delle eccellenze birraie, hanno partecipato 50 birre prodotte da 20 birrifici con sede e stabilimenti sul territorio nazionale. I premi sono stati assegnati in base al tipo di birra ed alla provenienza delle aziende produttrici, raggruppate in tre aree geografiche: Italia settentrionale, centrale e meridionale.

La "Ambra Rossa" del birrificio San Gabriel di Ponte di Piave ha vinto il primo premio per le birre a bassa fermentazione. L'altro premio della stessa categoria è stato assegnato alla "Nera" prodotta dal  birrificio Damare di Fiumicino. Per le migliori birre ad alta fermentazione salgono sul podio la "Nazionale 3.3", del birrificio Baladin di Piozzo (Cuneo), la "Reale" del birrificio Birra del Borgo di Borgorose (Rieti) e la "Grazie Mille" del cantirrificio Vittoria (Ragusa).

Il premio per la migliore Birra giovane d'Italia all'assaggio è stato assegnato alla birra Fiera, del Birrificio dell'Eremo di Capodacqua di Assisi (Perugia). Un riconoscimento di particolare valore, riservato ai birrifici italiani nati dopo il 1 gennaio del 2011, allo scopo di favorire le giovani aziende di eccellenza nazionale.

Il prestigioso concorso, alla sua prima edizione, è stato organizzato dal Banco Nazionale di Assaggio delle Birre, promosso dalla Camera di Commercio di Perugia, dalla Regione Umbria, dal Centro di Eccellenza per la Ricerca sulla Birra, dell’Università degli Studi di Perugia (CERB), da Assobirra e dal Comune di Deruta.

Le birre che hanno partecipato al concorso sono state vagliate in completo anonimato secondo i più moderni ed accreditati metodi di valutazione scientifica.

Il Cerb dell'università di Perugia, l'unica struttura di questo tipo in Italia, ha condotto una serie di accurate analisi sulle birre partecipanti per certificare la qualità dei prodotti. La giuria formata da dodici esperti degustatori è stata guidata dal capo panel Debbie Parker, esperta manager sensoriale della Campden BRI - la più grande organizzazione indipendente del Regno Unito per la ricerca e lo sviluppo dell'industria alimentare e delle bevande - ed una dei soli 37 sommelier del mondo accreditati dalla Beer Academy.

I riconoscimenti, insieme a pregiate ceramiche artistiche realizzate a Deruta, sono stati consegnati dal presidente della Camera di Commercio di Perugia Giorgio Mencaroni, dall'assessore all'Agricoltura della Regione Umbria Fernanda Cecchini, dal professor Paolo Fantozzi del centro CERB dell'Università degli Studi di Perugia, dal direttore di AssoBirra Filippo Terzaghi e dal sindaco di Deruta Alvaro Verbena.

Le birre vincitrici potranno fregiarsi della specifica coccarda che certifica il riconoscimento conseguito nella controetichetta della bottiglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

social

Domenica 11 aprile: accadde oggi, santo del giorno, oroscopo

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento