rotate-mobile
Economia

Duemila bollette dell'acqua non pagate, buco di mezzo milione

Stangata in arrivo per gli utenti trevigiani non in regola con le bollette dell'acqua del biennio 2006-2007. A partire dall'estate 2013 il Comune invierà le cartelle che permetteranno il recupero di oltre mezzo milione di euro

Nel Comune di Treviso manca all'appello oltre mezzo milione di euro. La somma riguarda bollette non pagate o corrisposte solo parzialmente nel biennio 2006-2007 da circa duemila utenti trevigiani.

Acqua, spese relative alla depurazione o all’acquedotto, oppure alla fognatura o spese di notifica: tutte somme non corrisposte che ora Ca' Sugana, che nel 2006-2007 gestiva il servizio idrico, intende riscuotere attraverso l’invio di oltre duemila cartelle destinate a circa il 5 per cento degli utenti.

Le cartelle, vista l'inefficacia della serie di solleciti e avvisi di pagamento inviate negli anni precedenti, verranno recapitati ai destinatari l’estate prossima.

E chi continuerà a fare orecchi da mercante andrà incontro alle procedure di riscossione: potrà essere richiesta la rateizzazione da parte di Equitalia, ma potrà essere valutata anche la posizione reddituale dell'utente inadempiente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Duemila bollette dell'acqua non pagate, buco di mezzo milione

TrevisoToday è in caricamento