rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Economia Borso del Grappa

Borso del Grappa, dal 2023 sarà introdotta l’esenzione all'addizionale Irpef

Nei giorni scorsi la stipula del verbale di contrattazione sociale con l’assunzione dell’impegno tra Comune e OOSS

Dall’accordo sottoscritto i giorni scorsi tra Organizzazioni Sindacali e Amministrazione comunale di Borso del Grappa, dopo anni di attesa dalle Parti Sociali, finalmente il Comune si assume l’impegno da quello che sarà l’esercizio 2023 di introdurre l’esenzione all’addizionale comunale IRPEF per i redditi fino ai 12mila euro annui e di non aumentare le aliquote Imu e Tasi. Ne danno notizia i Sindacati dei Pensionati SPI CGIL, FNP CISL e UILP UIL provinciali firmatari dell’annuale verbale di contrattazione sociale.

La richiesta avanzata da diversi anni ormai dai Sindacati ha da sempre guardato a un’esenzione più estesa, ovvero fino ai 15mila euro, ma questo impegno assunto dall’attuale Amministrazione comunale, secondo SPI CGIL FNP CISL e UILP UIL, è un ottimo risultato in seno alla contrattazione sociale e una base da cui partire per contenere sempre più la pressione fiscale locale per le fasce economicamente più deboli della collettività.

Secondo quelli che sono i vari punti di negoziazione previsti dalle linee guida della contrattazione sociale tra Sindacati e Comuni della Marca, anche l’accordo siglato con Borso del Grappa prende in considerazione diversi aspetti dall’azione amministrativa, tra i quali la richiesta di estendere le tariffe sociali sui servizi pubblici locali ai nuclei familiari con ISEE fino ai 15mila euro, nonché, come sottolineano le Parti Sociali, l’importanza dell’adesione del Comune al Patto Antievasione con l’Agenzia delle Entrate, così da poter procedere a segnalazioni per poter combattere l’illegalità e accrescere la fedeltà fiscale dei contribuenti del territorio.

L’Amministrazione comunale, poi, fa propria la richiesta delle Organizzazioni Sindacali a confermare l’adesione del Comune alla banca dati SIUSS dell’Inps, con l’obiettivo di realizzare una base conoscitiva più puntuale ad efficientamento della rete dei servizi e delle risorse impiegate. Inoltre, c’è convergenza tra le parti nella necessità di sviluppare con BIM Piave PA la digitalizzazione dell’accesso e la fruizione dei servizi sociali, attraverso l’implementazione del sistema UNIPASS. Un’esigenza che nasce anche dalle criticità dell’Ente comunale dovute alla carenza di personale, con difficoltà nella sostituzione dei pensionamenti.

Dentro a un quadro demografico d’invecchiamento progressivo della popolazione, sul tavolo della contrattazione sono state affrontate altre questioni, quali la necessità di mantenere ed estendere il servizio di Assistenza Domiciliare integrata SAD, il trasporto sociale per persone con fragilità, le politiche abitative e di cohousing, il welfare territoriale, il contrasto alla povertà e alle disuguaglianze sociali. Le parti, infatti, convengono che sia inderogabile avviare una nuova politica che dia centralità al territorio nella qualificazione e ampliamento del principio della prossimità dei servizi, riorganizzando le attività del Distretto di competenza e soprattutto realizzando l’assistenza alle persone in stato di bisogno in ambito sovracomunale, anche per far fronte alla possibile carenza di medici di medicina generale, sebbene non ancora così problematica.

L’aspetto sovracomunale è stato poi affrontato relativamente alle possibili fusioni tra Comuni dell’area – aspetto sul quale le Amministrazioni debbono confrontarsi – per realizzare un bacino amministrativo ottimale e dare omogeneità di prestazioni e carichi tra i cittadini. Infine, anche in merito ai prossimi investimenti in interventi di opere pubbliche e servizi, l’Amministrazione comunale si impegna al dialogo con le aziende e le cooperative del territorio per garantire la corretta applicazione delle norme contrattuali in materia di appalti, al fine di tutelare il rispetto delle leggi e i diritti dei lavoratori. Hanno sottoscritto l’accordo il Sindaco di Borso del Grappa Flavio Domenico dall’Agnol, e per i Sindacati Elio Boldo e Luigina Zanardo (SPI CGIL), Sneder Scotton e Livio Parisotto (FNP CISL), Francesco Cagnin (UILP UIL).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borso del Grappa, dal 2023 sarà introdotta l’esenzione all'addizionale Irpef

TrevisoToday è in caricamento