rotate-mobile
Economia

Bottega vola a 110 milioni di fatturato (85 + 25 prosecco bar)

Nel giorno in cui l'Unione Europea permette all'Irlanda di scrivere "il vino uccide" sulle etichette delle proprie bottiglie scatenando l'ira delle autorità italiane e dei produttori vitivinicoli, Sandro Bottega annuncia di aver chiuso il 2022 con un fatturato di 84,7 milioni di euro cui devono aggiungersi 25 milioni incassati dai suoi Prosecco Bar.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Bottega registra una crescita del 20,3% rispetto al fatturato del 2021 e chiude l'anno con un giro d'affari di 84,7 milioni di euro più i 25 milioni derivanti dagli incassi dei Prosecco Bar sparsi nel mondo. Un risultato davvero eclatante se si considera che il 2022 è stato un anno con aumenti, spesso ingiustificati, dei costi energetici e delle materie prime, addirittura del packaging. Un anno in cui in Italia sono cresciute le vendite del 7% e all'estero si sono conquistati altri mercati ad iniziare dall'Alaska e dall'Uzbekistan. In Ucraina sono riprese, anche se parzialmente le esportazioni. "Purtroppo", dice Sandro Bottega, "una giornata rovinata dall'annuncio dell'Unione Eurpea di concedere all'Irlanda il diritto di scrivere il vino uccide sulle etichette delle boggilie di vino. Confrontarsi nell'Ue con paesi che hanno una cultura diversa e una classe politica che drammatizza con frasi del genere invece di spiegare, di informare sulla bontà del vino se bevuto on la giusta moderazione, è assurdo". Sandro Bottega (nella foto assieme a Monica Lisetto, la designer del gruppo Bottega) ha anche annunciato che lunedì prossimo verrà inaugurato a Istambul, all'interno dell'aeroporto, il più trafficato del mondo, il suo 34° Prosecco Bar.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bottega vola a 110 milioni di fatturato (85 + 25 prosecco bar)

TrevisoToday è in caricamento