menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inaugurata a Treviso la camera di commercio italo-moldava

E' la seconda in Italia dopo Bologna. L’istituzione è ospitata da uno dei più antichi studi legali cittadini, lo Studio legale Barcati, in piazza Sant’Andrea

TREVISO Treviso, seconda città italiana dopo Bologna, diventa sede per il Veneto e il Friuli Venezia Giulia della Camera di Commercio Italo – Moldava, longa manus della Camera di Commercio Moldava in Italia: l’istituzione da oggi ha sede al civico 6 della centralissima piazza Sant’Andrea, nello Studio legale Barcati, uno dei più antichi della cittadina con oltre 50 anni di attività (e oggi presente anche a Padova, Venezia e Pordenone).

Lo studio, infatti, si occupa di seguire e supportare business locali che intendono aprirsi all’area balcanica e ora, intravvedendo in Moldavia ottime opportunità per le aziende trevigiane e venete, é stato scelto per ospitare la sede della Camera di Commercio Italo – Moldava. L’istituzione, già attiva dal 2004, riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico nel 2008 ed associata ad Unioncamere, ha l’obiettivo di promuovere ed intensificare le relazioni commerciali, finanziarie, culturali ed i rapporti di collaborazione economico - tecnica tra imprese italiane ed imprese moldave nei settori dell’industria, del commercio, dell’artigianato, dell’agricoltura, delle attività ausiliarie e del terziario.

La sede trevigiana, inaugurata venerdì scorso alla presenza dell’Ambasciatore della Repubblica di Moldova in Italia Stela Stingaci (che ha colto l’occasione della visita trevigiana dedicata all’apertura della sede della Camera di Commercio Italo - Moldava anche per un breve incontro istituzionale con il Sindaco di Treviso, il Presidente del Consiglio Comunale ed il Prefetto), si occuperà di offrire una consulenza a 360 gradi ed un’assistenza agli imprenditori ed artigiani della Marca Trevigiana e del Nord-Est interessati alla Moldavia, fornendo risposte personalizzate.

“La Moldavia – spiega l’avvocato Jacopo Carlo Barcati, titolare dello studio trevigiano e consigliere della Camera di Commercio Italo - Moldava - oltre ad offrire vantaggiose opportunità di scambio e sviluppo commerciale, si pone anche come piattaforma verso i Paesi della Federazione degli Stati Indipendenti, composta da 10 delle 15 repubbliche dell'ex Unione Sovietica e della quale anch’essa fa parte”.

Quali sono queste opportunità? Per molti settori trainanti in Veneto essa rappresenta un mercato vergine, ma non solo: i prezzi degli immobili e dei terreni sono molto competitivi, il Paese dal punto di vista geografico è strategico e comodamente raggiungibile (2 ore d’aereo da Treviso con volo diretto), la popolazione è culturalmente affine (in quanto paese latino) e il grado di scolarizzazione è elevato pur mantenendo un costo molto basso del lavoro. Tuttavia, per intraprendere un business in modo sicuro l’appoggio istituzionale è consigliato, ecco dunque perché rivolgersi alla Camera di Commercio Italo – Moldava.

“Gli imprenditori e gli artigiani – aggiunge Barcati – attraverso il supporto della Camera di Commercio Italo - Moldava avranno modo di verificare direttamente dall’Italia la fattibilità di progetti di internazionalizzazione “matura”, avendo cioè la possibilità e la convenienza di mantenere le strutture nel nostro Paese e, nel contempo, di sviluppare solo la rete commerciale all’estero. Tutto questo potendo contare sull’opportunità di conoscere costi e tempi di realizzazione di un eventuale progetto e su un’assistenza qualificata in Moldavia nelle fasi di sviluppo del business (fiscale, contabile, gestione risorse umane e legale)”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento