rotate-mobile
Economia Cappella Maggiore

La quinta edizione del premio “Capellam de Ygo” a Mariacristina Gribaudi

La consegna è avvenuta nel corso di un incontro pubblico, davanti ad una folta platea di giovani, presente anche la sindaca di Cappella Maggiore, Mariarosa Barazza

Smentendo il detto popolare “nemo propheta in patria”, venerdì 17 maggio l’associazione Nuova Voce di Cappella Maggiore ha assegnato l’importante premio “Capellam de Ygo”, quinta edizione, alla concittadina Mariacristina Gribaudi, imprenditrice e presidente dei Musei Civici di Venezia. La consegna è avvenuta nel corso di un incontro pubblico, davanti ad una folta platea di giovani, presente anche il sindaco Mariarosa Barazza. Il premio che la presidente Alessandra Masut ha consegnato a Gribaudi è un’opera dell’artista Sara Dall’Antonia che rappresenta la fontana storica di Cappella Maggiore, simbolo del comune trevigiano. 

«Abbiamo apprezzato moltissimo la praticità, la concretezza e la spontaneità con cui Mariacristina si è presentata, dimostrando di essere una donna ricca di valori, dalla coerenza con se stessi alla tenacia, dall’empatia all’impegno per le cose belle della vita» commentano i rappresentati di Nuova Voce. 

L’imprenditrice, amministratrice unica di Keyline, impegnata su vari fronti confindustriali e associativi, a partire dalla presidenza della Fondazione che gestisce i musei civici di Venezia, autrice di due libri (uno autobiografico e un altro, più recente, sul nuovo mecenatismo), non si è risparmiata rispondendo alle domande di don Andrea Forest responsabile della pastoriale sociale della diocesi di Vittorio Veneto. 

«Sono emozionata – ha detto in apertura Gribaudi – perché, nonostante sia spesso invitata a parlare in tutta Italia, raccontare di me, della mia vita nel mio paese ha un effetto speciale. Sono grata ai giovani di Nuova Voce per l’importante lavoro culturale che fanno in paese».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La quinta edizione del premio “Capellam de Ygo” a Mariacristina Gribaudi

TrevisoToday è in caricamento