menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ecco come sarà realizzata l'opera

Ecco come sarà realizzata l'opera

Operazione da 20 milioni di euro al via per l'azienda edile trevigiana Carron

La società di costruzioni costruirà infatti la nuove residenza sanitaria assistenziale “Debouchè” a Nichelino (Torino). Il presidente Diego Carron: «Abbiamo deciso d’investire sempre più nelle nuove infrastrutture sociali, settore strategico per il futuro»

Operazione da 20 milioni di euro al via per Carron S.p.A.: la società di costruzioni di San Zenone ha posato oggi la prima pietra per la realizzazione di una nuova R.S.A., residenza socio assistenziale, nel Comune di Nichelino (Torino). «Abbiamo deciso d’investire sempre più nella realizzazione di queste nuove infrastrutture sociali, le R.S.A., come settore strategico, con l’obiettivo di realizzare dei centri residenziali e aggregativi che migliorino la qualità della vita degli ospiti»: spiega l’architetto Diego Carron, presidente del Gruppo trevigiano. In quest’intervento l’azienda Carron, specializzata nella realizzazione di complessi interventi edilizi a 360 gradi, tra cui anche presidi ospedalieri e strutture turistico ricettive, non è infatti solo costruttrice, ma anche proprietaria.

La nuova S.R.A., da 120 posti, sarà certificata in classe energetica A,  si svilupperà su sei piani fuori terra e sarà dotata di tutti gli spazi necessari per una ottimale fruibilità da parte degli ospiti, garantendo non solo adeguati livelli di assistenza di tipo sanitario-riabilitativo con ambulatori e palestre, ma anche spazi dedicati alla socializzazione, alle attività educative e alla cura di sé come parrucchiere e podologo. Accoglierà persone totalmente o parzialmente non autosufficienti e sarà convenzionata con le Asl piemontesi. La fine dei lavori è prevista per la primavera del 2020.

«Si tratta di strutture quanto mai necessarie, in questo periodo, per adeguare i servizi assistenziali alla realtà demografica- sottolinea l’arch. Diego Carron- ecco perché ci stiamo focalizzando anche su questo settore, funzionale allo sviluppo sociale». Sempre a Torino, ad esempio, Carron sta infatti già realizzando altre due R.S.A. composta da 200 posti ciascuna, per accogliere 400 ospiti in totale. Anche in questo caso l’azienda di San Zenon è promotrice dell’iniziativa. «E abbiamo altri interventi della stessa tipologia in programma»: anticipano da Carron, che impiega circa 200 dipendenti con un indotto di un migliaio di persone al giorno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Scuola elementare "Ancillotto": «In isolamento tutte le classi»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento