Lunedì, 20 Settembre 2021
Economia Monastier di Treviso

Matteo Geretto eletto presidente ospedalità privata giovani del Veneto

Il trevigiano, 37 anni, guida la Casa di Cura Giovanni XXIII di Monastier. L'Aiop Veneto raggruppa 22 istituzioni sanitarie, per un totale di 2.985 posti letto

Matteo Geretto (presidente AIOP GIOVANI VENETO) con Francesca Puntin Vice Presidente

Cambio al vertice dell'AIOP Giovani del Veneto. Dopo 3 anni la veronese Francesca Puntin lascia il testimone al trevigiano Matteo Geretto già vice Presidente e attuale responsabile sviluppo e comunicazione del Presidio Ospedaliero “Giovanni XXIII” di Monastier. L’elezione è avvenuta venerdì nella sede regionale di via Gozzi a Mestre e ha visto la nomina di Matteo Geretto come Presidente e Francesca Puntin come Vice Presidente. L'associazione Ospedalità Privata del Veneto è una realtà molto attiva che raggruppa 22 istituzioni sanitarie, per un totale di 2.985 posti letto, di cui 21 accreditate con il sistema sanitario nazionale e accessibili quindi a tutti cittadini in forma gratuita.

Le 22 strutture sanitarie del Veneto, anche in questo periodo di emergenza coronavirus, hanno confermato il loro servizio di supporto all’attività pubblica con senso di responsabilità e cooperando in modo attivo per la tutela della salute delle persone. Matteo Geretto 37 anni, all'interno del direttivo Aiop dal 2018, ha al suo attivo una lunga esperienza nell'ambito della comunicazione sanitaria soprattutto in ambito solidaristico sociale con la promozione di molte iniziative che hanno coinvolto associazioni e realtà di volontariato del territorio per sensibilizzare sulla prevenzione e cura delle malattie oncologiche.

«Per i prossimi tre anni vogliamo continuare su questa linea per valorizzare il contributo che noi giovani di AIOP possiamo esprimere all’Associazione. Relazionarci con il territorio per conoscerne sempre più da vicino le necessità. Vogliamo inoltre sviluppare attenzione alle nuove start up che possono essere strumento e volano di crescita per l’innovazione medico scientifica. - Commenta il neo presidente di Aiop Giovani Veneto Matteo Geretto – “La tecnologia e il mondo della scienza sono in continua evoluzione. E ci sono Paesi dove queste innovazioni consentono di curare sempre meglio e più velocemente».

L’Aiop Giovani nel corso degli ultimi anni, in particolare prima dell'emergenza covid, ha portato avanti una serie di iniziative di formazione e studio in alcune tra le strutture più evolute al mondo in ambito sanitario come Israele, California che sono considerati all’avanguardia in ambito sanitario. «Abbiamo avuto modo di conoscere da vicino tecnologie nuove che contiamo di portare anche nel nostro Paese per curare sempre al meglio le persone. Ringrazio infine per la fiducia tutti i componenti di AIOP Giovani, ed in particolare Francesca Puntin, che è stata una compagna di formazione con la quale abbiamo condiviso, e continueremo a condividere, tante iniziative di crescita per il settore che deve stare al passo con i cambiamenti e con l'evoluzione della tecnologia in ambito sanitario per garantire una maggiore tutela della salute per tutti»; conclude Matteo Geretto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matteo Geretto eletto presidente ospedalità privata giovani del Veneto

TrevisoToday è in caricamento