rotate-mobile
Economia

Fusioni e acquisizioni, la trevigiana Community sempre in vetta

Prima italiana al mondo per Mergermarket e prima in Europa secondo la classifica Mergerlinks. Fatturato 2020 a 10 milioni. Prosegue il focus sulla sostenibilità, raggiunto lo status di pending B-Corp

Community, gruppo di reputation management fondato e guidato da Auro Palomba, si posiziona come prima realtà italiana nel mondo per valore delle operazioni finanziarie seguite come advisor di comunicazione (52 operazioni per un importo complessivo di 90 miliardi di dollari) secondo Mergermarket, osservatorio privilegiato di intelligence finanziaria che redige il più autorevole monitor delle operazioni di M&A (fusioni e acquisizioni) a livello mondiale e censisce gli advisor finanziari, legali e di comunicazione.

In un anno in cui ha confermato i 10 milioni di fatturato aggregato, con quasi 150 clienti attivi, Community si è anche classificata come unica realtà italiana per l’area EMEA (Europa, Middle East e Africa) per valore delle operazioni finanziarie seguite come advisor di comunicazione (oltre 100 operazioni nel periodo considerato, per un importo complessivo che supera i 180 miliardi di sterline). Ad affermarlo è la classifica 2020 “Top PR Consultants” in EMEA di MergerLinks, provider di servizi e intelligence nel settore finanziario che redige una delle principali classifiche degli advisor attivi nelle operazioni di M&A (fusioni e acquisizioni) a livello mondiale.

Community nel 2020 è diventata inoltre una pending B-Corp intraprendendo un percorso che metterà la sostenibilità al centro di tutte le sue iniziative, ridefinendo il focus dell'azienda in linea con le best practice internazionali in termini di responsabilità sociale. Community, inoltre, continua il lavoro per lo sviluppo del Sustainability Competence Center, nato nel 2019 dalla partnership con Nativa (la prima B-Corp europea) per affiancare le aziende nell’elaborazione di progetti di sostenibilità a supporto della reputazione e per accelerare la diffusione di solide competenze presso vari stakeholder. In questo contesto già oggi circa il 50% del fatturato di Community proviene dalla comunicazione di progetti sostenibili.

Auro Palomba, Presidente e fondatore di Community, ha dichiarato: «Quello di oggi è un successo che ci riempie di orgoglio e, arrivando in un periodo complesso per tutti i settori, ci sprona a guardare con ottimismo al futuro. Nonostante la crisi legata all’avvento di questa pandemia abbia cambiato molte ‘regole del gioco’, notiamo comunque una grande vivacità nei mercati e nelle imprese, molte delle quali si stanno già riorganizzando in vista dell’attesa ripartenza. Questo è infatti un momento storico che per molti può rappresentare un’opportunità di crescita e sviluppo – anche in chiave sostenibile - a patto che si riesca ad essere proattivi nel ritarare i propri obiettivi e valori con i quali guidare ogni operazione. Oggi più che mai, i nostri clienti stanno acquisendo consapevolezza dell’importanza di comunicare in modo trasparente ma anche di gestire ogni aspetto della propria reputazione, affidandosi a un partner che li sappia supportare anche nelle situazioni più complesse e strategiche per la loro crescita».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fusioni e acquisizioni, la trevigiana Community sempre in vetta

TrevisoToday è in caricamento